Published On: Lun, Mar 12th, 2012

Iniziativa a Casarza contro il vizio del gioco

 In tutta Italia si diffonde il vizio del gioco, e non basta configurarlo come “malattia” invece che come “vizio”. Il risultato non cambia: pensioni bruciate a causa di Gratta e vinci o poker, giovani che invece di pensare ad altro pensano alle scommesse, ai cavalli, al calcio come risultato di una partita su cui puntare. Un milione e mezzo di italiani colpiti dalla “ludopatia“.

Un mondo su cui è bene sollevare attenzione. Il problema è in effetti bipartizan. A Casarza è stato sollevato dall’opposizione, cioé dal gruppo consiliare in Comune “Insieme per
Casarza”, il quale ha presentato una mozione al fine di prevenire e contrastare l’apertura di nuove sale giochi nel Comune.
Il gruppo esprime:
… “Contrarietà ad aperture di sale gioco che prevedano apparecchiature o altri sistemi di gioco con premi in denaro. Considerato che, purtroppo, la normativa statale vigente consente l’apertura di sale da gioco con premi in denaro;
che occorre attrezzarsi urgentemente con misure locali adeguate in cui si prevedano limitazioni tali da inibire e scongiurare l’avvio di attività commerciali di cui al punto
precedente… invita il sindaco …ad adottare misure che evitino l’insediamento di sale gioco.
In alternativa si propone l’utilizzo di alcune limitazioni considerate indispensabili.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>