Published On: Lun, Nov 2nd, 2015

Italian Halloween: tre ventenni si travestono da Anonymous e tentano rapina

Italian  Halloween tra Rapallo e Avegno, località dell’entroterra di Recco, dove un commerciante di Rapallo stava rientrando a fine giornata, con la sua compagna. I due portavano una borsa con 10.000 euro circa di incasso proveniente da due negozi di scarpe posti nel centro di Rapallo quando sono stati bloccati da un ragazzo e una ragazza italiani e da un terzo complice ecuadoriano. I tre -con un quarto complice che guidava un’auto- approfittando della serata Ognissanti tempestata da ragazzini in maschera, si erano travestiti con la maschera di Anonymous, che è una icona dei manifestanti in salsa black block, No Tav, come lo è anche di normalissimi e pacifici contestatori.

La vittima dell’attacco ha però saputo trattenere la borsa col denaro, dopo che lui e la sua compagna erano stati bloccati dai rapinatori (non in caccia di un dolcetto). Dopo aver messo in fuga i tre “anonymous”, i due commercianti hanno fotografato la targa dell’auto dei giovani rapinatori. I carabinieri sono intervenuti prontamente, risalendo al proprietario dell’auto, che ha subito fatto nome e cognome dei tre mascherati, dicendo di non essere stato informato della rapina. Uno dei tre microcriminali era parente della donna rapinata ed evidentemente sapeva tutto dei tempi e dei percorsi del commerciante e della sua compagna.

Così Halloween, una festa grottesca e in bilico tra Carnevale e macabro, in Italia è diventata occasione di una rapina molto cinematografica (si ricordano almeno un paio di film con rapinatori mascherati, come Point Break)  e insieme molto italiana, alla Soliti Ignoti.tigullio e fontanabuona

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>