Published On: Mer, Nov 16th, 2016

Ivano Fossati: “Genova per noi” può diventare la capitale della formazione musicale in Italia

Ma quella faccia un po’ così
quell’espressione un po’ così
che abbiamo noi prima di andare a Genova…
(Bruno Lauzi, su testo e musica di Paolo Conte)

A Genova prosegue l’iniziativa del Salone Orientamenti, e Ivano Fossati, uno degli ultimi esponenti della gloriosa scuola musicale di Genova (ora “pensionato” nel Tigullio) ha detto la cosa giusta: a parte i treni scandalosi che penalizzano la Regione, la Liguria può diventare benissimo la sede per la formazione musicale in Italia: ne ha le tradizioni, il suo territorio è musicale e d’estate è ricco di eventi e di turisti vogliosi di ascoltare le note della terra “dove il Sì suona“. A oggi, dopo le scuole medie, c’è poco: molti giovani liguri vanno al liceo musicale di Parma, il che non è comodo, a 14 anni…
Il cantautore, tra i “capitani coraggiosi” che stanno incontrando i ragazzi delle scuole al Salone Orientamenti, accoglie la sfida lanciata dalla Regione Liguria. L’assessora Ilaria Cavo segue l’idea: “Genova con la sua tradizione musicale ha le carte in regola per ospitare una scuola di formazione dei mestieri dello spettacolo

Genova può aspirare con grande diritto ad essere uno dei grandi poli per la formazione musicale in Italia. Penso sia un investimento su cui ragionare, in particolare per la formazione nei mestieri e delle professioni che stanno alle spalle dell’ambito strettamente artistico”. Così Ivano Fossati
Ilaria Cavo: “Regione Liguria sta già già lavorando in questa direzione, ad esempio con l’emanazione di un bando da 5 milioni di euro sulla blue economy che spero possa sostenere anche progetti in questo settore. Basti pensare che nel settore crocieristico da oggi al 2020 saranno assunte circa 35mila persone e molti di questi posti di lavoro saranno per tecnici del suono, dj o tecnici delle luci che lavoraranno a bordo delle navi”.

Rivolto ai ragazzi, Fossati ha spiegato che “il mondo della musica offre tantissime opportunità di lavoro. Intanto proseguirà il progetto di Regione Liguria “Cantautori nelle scuole”, avviato quest’anno a Genova in via sperimentale, sarà esteso il prossimo anno anche alle altre province liguri. Fossati vi aveva partecipato con una lezione al liceo D’Oria in cui aveva spiegato la “costruzione di una canzone”. Inevitabile, dunque, durante l’incontro di questa mattina, il riferimento al Premio Nobel per la Letteratura assegnato a Bob Dylan.

Chiosco della musica, Rapallo

Chiosco della musica, Rapallo