Published On: Gio, Mag 30th, 2013

La banda della cocaina va in carcere: arrestati due italiani e due albanesi

Dopo un’indagine che durava dall’autunno del 2012, in seguito alla morte di una giovane di Casarza Ligure, è stata fermata una banda che spacciava cocaina tra Casarza Ligure e Lavagna. Si tratta di giovani, nati tra il 1984 e il 1990: un italiano (di Casarza) e un’italiana, e due albanesi.
L’arresto è stato eseguito dai carabinieri di Sestri Levante e Casarza su mandato dei magistrati inquirenti per il reato di “Concorso in detenzione e spaccio di stupefacenti”. Nel corso delle indagini erano stati infatti registrati diversi passaggi di droga a Casarza e Sestri Levante.
Una piccola quantità di cocaina è stata rinvenuta e sequestrata in una delle case degli arrestati.

Le indagini sono partite dopo che vi erano stati un decesso e una serie di ricoveri di persone che avevano consumato droga tagliata con sostanze tossiche. Ora questa banda è stata fermata. I tre uomini si trovano nella Casa circondariale di Chiavari, mentre la donna è stata portata a Pontedecimo. Ma la cocaina scorre comunque, e detta la sua legge idiota nella testa di troppi tigullini. Le droghe falsificano una realtà che spesso è dura, ma sono persino peggiori della vita più miserabile e senza speranza. Sono un passo indietro, non in avanti. E sono stupide, tanto quanto chi si butta nel commercio della coca e spera di farla franca: prima o poi i carabinieri arrivano, per fortuna, ed evitano che altri giovani cadano nella trappola della morte e dello spaccio. 
carabinieri Nucleo_radiomobile

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>