Published On: Lun, Gen 11th, 2016

La gestione degli eventi musicali a Sestri levante affidata a Mojotic (che ha venduto 13.000 biglietti per concerti nel 2015)

La musica funziona sempre, nel caos della vita moderna, ed è -forse- uno dei pochissimi collanti reali di società paradossalmente tanto più distanti e disgregate quanto più è forte la globalizzazione. Per questo motivo ha così vasta eco la morte di musicisti come Pino Daniele (un anno fa) o David Bowie -infaustamente morto nella giornata di ieri.

E Sestri levante si attrezza per diventare una capitale della movida musicale della Liguria, grazie ai successi conseguiti dall’associazione Mojotic e a una lunga tradizione storica, che va dai primi passi del rocker Little Tony a una lunga frequentazione di musicisti jazz e blues, per non parlare del festival Bach.

Come annunciato alcune settimane fa, nel mese di dicembre Mediaterraneo Servizi ha pubblicato un avviso pubblico per selezionare un’associazione culturale che potesse diventare partner strategico nella creazione di eventi musicali con valenza turisticopromozionale per il territorio di Sestri Levante.
A fine procedura è stata presentata una sola domanda, ma di sicura qualità: da gennaio 2016 Associazione Culturale Mojotic e Mediaterraneo Servizi cominceranno una stretta collaborazione al fine di promuovere in modo ancora più efficace la città di Sestri Levante.
Mojotic disporrà di una sede all’interno del Convento dell’Annunziata – Sala Pitosforo – aggiudicata al canone di 5.016 €uro/anno, con l’onere di realizzare altresì dieci eventi all’anno presso gli spazi gestiti dalla società di servizi comunale (Terrazze del Convento e Arena Conchiglia).
Mojotic è ormai un’affermata realtà: il 2015 ha visto la partecipazione di oltre 13.000 persone paganti agli eventi organizzati dall’Associazione con ben 4 date “soldout”. Dalla propria nascita, Mojotic ha sviluppato oltre cento eventi musicali, principalmente a Sestri Levante e in provincia di Genova.

Tra i dati presentati in sede di gara, uno di quelli che assume maggior rilievo è la percentuale di prevendite degli spettacoli musicali proposti: il 50%, valore che assicura l’interesse del pubblico verso gli artisti proposti. Le prevendite inoltre per ben il 70% sono state vendute fuori regione Liguria, aspetto che assume una chiara rilevanza turistica per il territorio sestrino: probabilmente quasi 2.000 persone ogni anno pernottano in città per seguire gli eventi proposti dall’Associazione.
“La scelta di Mojotic di impegnarsi in questi spazi nei prossimi anni mi rallegra molto” – afferma l’amministratore unico di Mediaterraneo Marcello Massucco – “venti giovani ragazzi del territorio che decidono di investire tempo e risorse negli spazi comunali, è un ottimo segnale riguardo il lavoro che stiamo svolgendo per rilanciare il Convento dell’Annunziata. Sono fiducioso che il 2016 rappresenterà un importante punto di svolta per la valorizzazione di questi magnifici spazi del Comune di Sestri Levante.”
“E’ un’ottima opportunità per la nostra associazione,” dichiara Luca Pietronave, presidente di Mojotic “indispensabile per migliorare la logistica e l’organizzazione delle nostre attività.
Siamo convinti che questo importante sacrificio economico, non banale per un’associazione senza scopo di lucro, rappresenti un passo fondamentale e necessario per il consolidamento dei nostri due progetti esistenti, Mojotic Festival e Shhh! Silent Disco, ormai conosciuti a livello nazionale, e per stimolare e realizzare nuove idee.”

Chiamare l’album Black Star [uscito l’8 gennaio 2016, Ndr] era un oscuro presagio. Stava male da molto tempo, nell’ambiente si sapeva.
Lui era un artista avanguardista, sperimentatore di talento unico. Mancherà a tutti noi la sua genialità sempre innovativa.
E’ morto giovane nell’anima.
Ebbi il privilegio di conoscerlo e parlargli a lungo a Milano a casa di Gianni Versace, dopo un concerto dei suoi Tin Machine. Colto, sensibile, autorevole.
Grazie per averci reso la vita privata più eccitante e felice. Bowie era vera arte.
Black star, disco difficile al primo ascolto, è l’assoluto capolavoro di un signore che ci ha lasciati ancora giovane. (
Carlo Verdone)

silentgoog

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>