Published On: Mer, Gen 8th, 2014

La maggioranza comunale di Rapallo appesa al filo dell’UDC

Colpo e contraccolpo in maggioranza nel Comune di Rapallo. Le tensioni questa volta sono con l’UDC, che già a inizio amministrazione Costa era presente in maggioranza con Alongi e Amoretti. Salvatore Faenza ha posto un veto all’ingresso di Gerolamo Giudice nella maggioranza (Faenza a dicembre 2013 era passato dal gruppo Noi per Capurro al gruppo Misto, votando per la risicata maggioranza, dopo l’abbandono di Capurro). Lite tra Malerba e lo stesso Faenza in riunione.

E’ proprio l’UDC a spingere per la cooptazione di Giudice, un’operazione che permetterebbe alla Giunta di avere meno rischi e problemi.  Amoretti infatti chiede a Costa di decidere entro lunedi prossimo. Nel caso di un mancato ingresso di Giudice in maggioranza, l’UDC si sentirebbe “libera di votare secondo coscienza”.
I margini di manovra sono molto stretti, dal momento che l’Udc ha 3 consiglieri.

Siamo di fronte a un caso di politica politicata, con un esemplare utilizzo di politichese, veti incrociati, aut aut etc. Anche se i più coinvolti sono i partiti minori e alcune liste “civiche” e “indipendenti”.

Rapallo, chiamata anticamente Ricina, che richiama il ricinus dell’olio di ricino, non vorrebbe proseguire oltre con queste atmosfere di purghe continue.

bandiere a mezzasta a rapallo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>