Published On: Ven, Apr 28th, 2017

La Mostra del Tigullio cresce e si trasferisce nella zona del porto di Chiavari

Torna dal 22 al 25 giugno la Mostra del Tigullio, progetto lungimirante e in continua evoluzione, nata per applicare anche nel “piccolo” della provincia modelli più grandi, nata sul modello delle grandi esposizioni internazionali del periodo illuminista (anzi a dire il vero la 1° edizione della Mostra del Tigullio anticipò di ben cinque anni la Première Exposition des Produits de l’Industrie Française   di Parigi del 1798, prima esposizione a carattere nazionale) si riconferma ancora oggi appuntamento di riferimento non soltanto per il Tigullio bensì per l’intero territorio ligure e per le regioni limitrofe. Una manifestazione che nel tempo ha raccolto (e vinto) numerose sfide, cambiando pelle e location,  sino a giungere all’edizione di quest’anno, che porterà la MdT in riva al mare, palcoscenico ideale, ancora una volta per una cultura a 360° questa volta unita dal comune denominatore dell’universo acqueo in tutte le sue accezioni: sportive, economiche, artistiche ecc.

Con la 157° edizione della Mostra del Tigullio si è dato il via ad un profondo rinnovamento nella progettazione, organizzazione e gestione dell’evento. Quasi 200 espositori, più di 100 eventi gratuiti in 4 giorni e circa 50.000 visitatori hanno fatto della passata edizione il più grande successo di sempre. Partendo da quest’ultima esperienza siamo certi che l’edizione di quest’anno, la 158esima, non potrà che migliorare, rinnovandosi e per la prima volta nella sua storia, affacciandosi  sul mare di Chiavari. Parte integrante del nostro territorio, il mare, con le sue mille sfumature ed opportunità farà da cornice ad un grande evento che ospiterà a Chiavari tante diverse realtà che, con i loro prodotti, faranno conoscere le innumerevoli sfaccettature del territorio ligure e non solo.

Le aree espositive si snoderanno negli spazi del porto turistico di Chiavari sia sulla passeggiata superiore, che lungo i moli nella parte inferiore. Ogni zona espositiva sarà chiamata ISOLA: in esse esporranno aziende specializzate nello stesso settore. I settori saranno così suddivisi: Street food, Nodi del legno,  Arti e mestieri, Nautica e sport, Armonia e benessere, Vivere il verde, I sentieri del cibo, Le nuove energie e Trame preziose. Momenti di spettacolo, con ospiti nazionali e internazionali completeranno l’offerta di una manifestazione che ha radici antiche ma un’anima moderna, che ama cambiare e rinnovarsi. Naturalmente gli ingressi alle aree espositive e a tutti gli spettacoli saranno, come sempre, gratuiti.

EVENTI e CULTURA

I quattro giorni della 158° Mostra del Tigullio saranno ricchi di eventi diversificati,  destinati ad un pubblico variegato. Diversi saranno anche i momenti di approfondimento, dedicati ad argomenti aventi come traccia comune il mare, punto di partenza per parlare di ambiente, sport, disabilità, cultura, musica, concerti, mostre d’arte,  esibizioni.

SPORT e SOCIALE

Alcune società sportive della nostra città metteranno a disposizione la loro esperienza per illustrare il binomio imprescindibile tra il mare e lo sport. Quest’anno grazie al patrocinio del CONI Liguria e del Comitato Italiano Paralimpico Regione Liguria ci saranno incontri e premiazioni con alcuni campioni sportivi. Momenti di approfondimento e informazione dove  i contributi di  atleti, istruttori e protagonisti del mondo sportivo, testimonieranno attraverso il racconto della loro esperienza personale il fascino del mare inteso come mondo senza barriere. I visitatori potranno vivere occasioni di grande suggestione e interesse assistendo e partecipando attivamente a dimostrazioni di nuoto, immersioni subacquee e di vela.

AMBIENTE

Ad occuparsi dell’ambiente sarà anche l’associazione culturale “Il Bandolo”, da sempre impegnata in iniziative di sensibilizzazione verso temi importanti per la società. Per l’occasione  verrà trasmesso, in “anteprima nazionale”, un film documentario prodotto dal canale svizzero Arte,  che riguarda un’indagine, con documentazioni inedite, sui danni prodotti al mare da sostanze letali. L’incontro sarà l’opportunità per stimolare il pubblico ad un’attenta riflessione e ad un coinvolgimento nel dibattito che verrà moderato da giornalisti esperti dell’argomento.