Published On: Mar, Mar 14th, 2017

La “Prova della fame”: presentazione del libro all’Economica, sabato 18

Sabato, 18 marzo, alla Società Economica presentazione del libro “La prova della fame” di Carlo Pastorino, ed. Gammarò 2016, la straordinaria testimonianza dello scrittore ligure prigioniero nel 1917 a Theresienstadt, fortezza e campo di concentramento, poi tristemente noto come “il lager dei bambini di Terezin”. Saranno relatori il prof. Francesco De Nicola e la curatrice del libro, prof.ssa Maria Teresa Caprile.
“Carlo Pastorino sentì il bisogno di lasciar trascorrere molti anni prima di decidersi a fornire la propria testimonianza sulla enorme e spaventevole carneficina della guerra e sulla dura prigionia che soffrì. Così solo nel 1939 La prova della fame fu pubblicato, non senza qualche difficoltà, presso una piccola casa milanese, che ne fece due edizioni di 1000 copie ciascuna. Si tratta di una testimonianza molto interessante su come, trent’anni prima che fosse tristemente noto con il nome di Terezin, il lager dei bambini, il campo di concentramento di Theresienstadt fosse già di fatto un campo di sterminio, poiché vi morivano di fame circa 70 soldati ogni giorno. Scriveva l’autore: «Questo immane flagello che gli uomini hanno voluto non li farà rinsavire […]; è chiaro che la fine di questa guerra e la pace che la seguirà non saranno che il semenzaio di altre guerre future, e già il cuore a pensarle ne trema.»

Francesco De Nicola è stato sicuramente uno degli artefici della riscoperta di Carlo Pastorino, fin dal convegno da lui organizzato nel 1987 fra Genova e Masone e dalla pubblicazione con Marietti de La mia guerra, volume che comprendeva La prova del fuoco e appunto La prova della fame, ripubblicato dalla casa Editrice Gammarò. Insieme a Maria Teresa Caprile, ha anche curato un volume edito nel 2014 da Ghenomena, Gli scrittori italiani e la grande guerra, una antologia interessante e documentata sull’argomento.