Published On: mer, Nov 7th, 2018

La Regione Liguria chiede di poter utilizzare l’IMU per i danni del maltempo

Ha ottenuto il voto unanime del Consiglio regionale l’ordine del giorno del Pd, con il quale si chiede che i sindaci liguri dei Comuni colpiti dal maltempo possano trattenere la quota Imu riservata allo Stato, per riparare i danni causati dalle perturbazioni dei giorni scorsi. “Parliamo di una prima stima approssimativa di 200 milioni di euro di danni – si legge nell’dg – E visto che i Comuni della costa e dell’entroterra colpiti sono stati danneggiati in maniera diversa per la tipologia del territorio, ma versano tutti in difficoltà economiche e fanno fatica a far fronte al ripristino, e considerato che il 5 novembre, in una riunione in Prefettura, alla presenza del presidente Toti, del Prefetto e di tutti i sindacati della Città Metropolitana, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giorgetti ha accolto la proposta dei primi cittadini sulla trattenuta Imu” i consiglieri regionali di tutti gli schieramenti chiedono al governatore “di farsi parte attiva col governo affinché si avviino le procedure per confermare la percorribilità di tale proposta”.

Via libera all’unanimità, oggi in Consiglio regionale, all’ordine del giorno – primo firmatario il consigliere regionale del Pd e vicepresidente della Commissione Ambiente Luca Garibaldi – che impegna la Regione a chiedere l’attivazione del Fondo di Solidarietà dell’Unione Europea (FSUE) per le calamità naturali, a seguito dei danni provocati dal maltempo il 29 e del 30 ottobre.

Rapallo, passeggiata dopo tempesta