Published On: Ven, Ago 1st, 2014

La Regione Liguria va verso la creazione dei Distretti turistici

Un’ipotesi di lavoro sulla quale stiamo lavorando da un anno per poter rivedere l’organizzazione turistica che dovrà essere legata, però, alle nuove normative, alle nuove competenze che le regioni avranno solo dopo l’annunciata nuova riforma del Titolo V della Costituzione“. Sono parole dell’assessore al Turismo Angelo Berlangieri, a margine della presentazione di “Mare Mosso”, il Festival per Bambini Terribili in programma a Bonassola dal 3 al 9 agosto.

Bonassola, infatti, con Sestri Levante, Deiva Marina, Moneglia, Levanto e Framura, condivide l’idea di dar vita a un comprensorio, una sorta di “terra di mezzo” fra il Tigullio e le Cinque Terre che possa promuovere al meglio le eccellenze del territorio.
L’idea è buona, in quanto le bellezze di tutta quella costiera, con al centro Bonassola e Framura (che noi pubblicizziamo per gli anglofoni come “The Beauty with no Beasts” valgono quelle delle Cinque Terre, e a patto che non si trascuri il ruolo di Sestri Levante per il Tigullio, un golfo che dev’essere lanciato e rilanciato come tale.

Solo dopo la riforma del Titolo V si potranno creare i distretti Turistici in Liguria, rispondendo così prontamente al nuovo scenario che verrà deciso dal Parlamento, si spera in tempi ragionevoli e senza che il processo di eleborazione della legge da parte del Parlamento non ne rovini l’impianto, rendendola un’accozzaglia di regole che frenano tutto e fanno agonizzare i cittadini e le imprese. Si veda cosa sta succedendo nel Senato in questi giorni…

C’è bisogno di avere un quadro organizzativo ridisegnato e maggiormente in linea con le tendenze del mercato, ma prima deve essere chiarito l’ambito di manovra di attività delle regioni, al momento non si può fare nulla, a meno che non si voglia correre il rischi di dover poi rifare tutto“, aggiunge l’assessore.

Sono ormai quattro anni che le regioni sono in attesa di questa riforma del Titolo V, senza poter avviare nessun tipo di percorso. I Distretti turistici in Liguria sarebbero forse quattro, ognuno rappresenterebbe un’area territoriale vasta ricca di un brand territoriale sotto l’ombrello Liguria e Italia, con le capacità di stare posizionato sui mercati internazionali.

Non sarà un’area geografica e amministrativa, ma avrà le caratteristiche di un vero e proprio distretto tecnologico in grado di offrire alle imprese presenti al suo interno di tutta una serie di sostegni europei con gli strumenti e i metodi di lavoro utilizzati per i sistemi economici.

Framura, una spiaggia

Framura è magica  – Framura, la plus belle – Framura, the Beauty with no Beasts

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>