Published On: Mar, Apr 3rd, 2012

La sestrina Arianna Romano trionfa agli Europei di Tallin

SESTRI LEVANTE. Un’eccellenza sestrina trionfa agli Europei di Tallin. Arianna Romano, classe 1988, ha conquistato un oro e un argento ai campionati europei di wushu kung fu nella disciplina del tai chi, praticata sia come arte marziale che per la salute . Da 10 anni la Romano pratica le arti marziali al Centro studi discipline orientali e dal 2006 lo fa a livello nazionale, da quando cioè ha partecipato per la prima volta ai Mondiali giovanili. Dal 2008 la giovane atleta sestrina fa parte della nazionale ufficiale e da li è stato un susseguirsi di successi: “è il mio terzo Europeo e ho già partecipato a tre Mondiali – spiega la Romano – il mi sport rientra nella più nota disciplina del kung fu, che indica l’insieme delle arti marziali cinesi”. E a chi reagisce stupito di fronte al fatto che a praticarlo sia una donna, per giunta giovanissima, l’atleta risponde: “non è uno sport per soli uomini, tantissime sono le donne che lo praticano, addirittura conosco un maestro che nella sua palestra allena solo donne”. Due i filoni del tai chi presenti a livello federale: uno moderno, spettacolare e coreografico, nato per le competizioni e basato su regole sportive e atletiche; uno tradizionale, che segue i principi base delle arti marziali, più tecnico: in questo ambito la Romano ha partecipato nel 2010 ai Mondiali di wushu kung fu nella disciplina del tai chi. A Tallin l’atleta ha gareggiato dal 25 al 31 marzo, presentandosi con due forme: il 27 marzo ha conseguito l’argento nella prova a mani nude e il 30 marzo l’oro nella prova di spada. Una grande soddisfazione, un traguardo raggiunto con orgoglio e con grande sportività: “meritavo l’oro in entrambe le categorie, ma come sempre accade in queste competizioni internazionali ci sono nazioni che vengono favorite, come la Russia, agevolata in questo caso anche sul piano della comunicazione linguistica – commenta la Romano -mi sono accontentata, anche se forse meritavo qualcosa in più”. Ora l’atleta è a casa ed è tornata ad allenarsi nella palestra comunale di Lavagna, dove si reca quotidianamente per almeno due ore al giorno: “Voglio ringraziare il mio maestro Luca Ghinolfi, che mi segue dall’inizio della mia carriera atlketica; il Ct della nazionale italiana Mario Pasotti, che mi ha preparata in vista degli europei; il maestro cinese Tu Loss, che mi ha sistemato qualche acciacco dovuto all’intenso allenamento pre gara e tutta la squadra dei tecnici e accompagnatori che mi sono stati vicini e hanno tifato per me”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>