Published On: Mar, Lug 9th, 2013

La spiaggia di Balin ripulita da relitti di vecchie barche, catene, reti e cordame

Parte -come annunciato- il lavoro estivo della nuova Giunta comunale, incentrato sulla sistemazione ordinaria dei punti critici della città e sulla manutenzione. Oltre a questo sacrosanto e meritorio intervento (complimenti al consigliere Benvenuto, che è stato tutto un giorno a spostare barche e rottami vari, per caricarli sui camion), segnaliamo anche la necessità di un intervento nella zona del carruggio, dove si segnalano blatte e topi.

Da segnalare anche la costruzione della nuova sede del circolo dei pescatori Balin, che dovrebbe essere ultimata in 20 giorni.

Uno dei primi interventi voluti dalla nuova Giunta Municipale è stato quello di mettere mano , nel vero senso della parola, alla situazione di disordine di una vasta area nella zona dei Balin dove negli ultimi 30 anni sono stati abbandonati attrezzi da pesca, catene, vecchie barche, reti ormai in disuso.

Ben quattro camion di rifiuti solidi sono stati portati all’Ecocentro per essere smaltiti , un lavoro iniziato oggi e ancora in corso nei prossimi due giorni e reso possibile dalla collaborazione dei pescatori professionisti, degli operai del comune, della  Locamare di Sestri Levante, tutti uniti dallo stesso obiettivo di rendere più accessibile l’importante tratto di arenile. Un angolo della storia sestrina da sempre occupato da leudi e barche da pesca tirate a secco  nei mesi invernali e poi ricovero per le grandi reti per la pesca delle acciughe. L’intervento di riordino mira a rendere più fruibile da residenti e turisti gli accessi al mare, l’utilizzo delle spiagge libere e far si che uno dei piu’ suggestivi biglietti da visita della cittadina sia ottimale. 

Circolo pescatori Balin

Circolo pescatori Balin

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>