Published On: Mer, Mar 19th, 2014

La spiaggia di Portobello è la quinta più bella d’Italia

sestri superbella maranatha

Sestri, baia di Levante. Foto: maranatha.it photography

Conferme di eccellenza mondiale per la spiaggia della baia di Levante a Sestri. Sono i viaggiatori del portale turistico internazionale Tripadvisor a confermare un risultato lusinghiero per Sestri Levante, dopo quello dell’anno scorso (Consigli ai turisti: mai dire “Baia del Silenzio”! Inoltre “Portobello” è il nome di una parte della baia, dove ha sede la Fondazione Mediaterraneo).

La baia del Silenzio (sic) è l’unica spiaggia del centro e del nord Italia è entrare nella classifica delle prime 10 nel 2014 Travellers choise di Tripadvisor. Prima classificata è la spiaggia dei Conigli, a Lampedusa. Poi il consueto successo della Sardegna “caraibica” (Stintino etc.).

Per Sestri Levante e la Liguria è un riconoscimento importante, che potrà crescere quando finalmente la spiaggia sarà priva dell’orrenda presenza di un depuratore che non ha più tecnologia ed emette odori indecenti.
Tra le altre migliorie possibili, un “sentiero d’acqua”, un collegamento sotto la piazza tra baia di ponente e la spiaggia di Portobello, sia a scopo estetico (vetro cemento con ceramiche e conchiglie), sia per una migliore circolazione di acqua (dopo test e analisi scientifiche), ovviando alla formazione di mucillaggini bentoniche nel mese di luglio.
Altra indicazione: la riapertura del sentiero per lo scoglio della Neigra, con le modalità che abbiamo individuato (solo di giorno, rete di separazione dalle proprietà private, videosorveglianza).

Sestri Levante, by Maranatha.it photography

Sestri Levante, by Maranatha.it photography

Neve 4 - foto Vittorio Deraco

Foto: V. Deraco

Maranatha.it PhotographySestri Levante, Genoa, Italy

Displaying 8 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Certo che chi lo dice deve essere informato da altri (Tripadvisor,nel caso di specie). Certo che in un contesto maleodorante a causa del depuratore,pieno di sassi di varia specie nonchè di barche sulla spiaggia che sono da rottamare,non è certamente il meglio della vita. Quando piove,poi,ci sono resti di plastica e rifiuti legnosi portati dal mare. Per cui,salvo rimangiarmi quanto detto,non credo che il Comune di Sestri abbia mai detto una simile castroneria!

  2. VIRGINIA WOOLF ha detto:

    oouuuaaa!!! non riusciamo a tenere in ordine i marciapiedi, a fruire di un depuratore come si deve e parliamo di SCENOGRAFIE GIAPPONESI con SENTIERO D’ACQUA conchiglie, pesci rossi
    E FATE TURCHINE.per favore!!non si giochi con l’intelligenza dei cittadini, sestrini si, ma mica luschi

  3. giuppino ha detto:

    con la presenza di tutte quelle barche in mare, credo sia una delle spiagge più brutte e meno sicure in italia dove poter fare il bagno….senza parlare dei fanghi di olio/gasolio e benzina che ci si fa!!

  4. Redazione ha detto:

    Gipi. Chiariamo: c’è da distinguere tra un “tunnel” per migliorare la circolazione delle acque fredde (se ciò fosse necessario: a me piacerebbe fare delle valutazioni in anticipo, ecco il senso della questione) e il “Sentiero d’acqua”. La seconda cosa non prevede un passaggio di acqua, ed è una “sparata” urbanistica che sarebbe finanziata da soggetti come Enel etc.: una linea di 40 cm. luminosa di notte, con dentro acqua (o vetroceramica blu) e connotazioni del mare (un racconto sul mare fatto da artisti) e sopra del vetrocemento.

  5. gipi ha detto:

    Ogni proposta dovrebbe essere supportata da qualche ragionamento logico, cosa che non sempre succede.
    Non ci deve essere una gara a chi fa la proposta piu’ originale ma nel caso della baia di levante ogni proposta deve essere ben ponderata. Sinceramente il sentiero d’acqua sotto la piazza mi sa tanto di sparata, ma non intendo sottovalutarla perchè oggi qualunque amministratore poco intelligente potrebbe dargli un seguito.
    Di fatto già dagli anni 50 si era valutato che la circolazione delle acque nella baia era possibile lasciando un varco al deflusso sotto l’annunziata, ma non ci sono stati mai fatti interventi in tal senso, devo dire che è molto difficile avere un qualunque intervento da parte del comune in quanto da anni viene chiesto ma mai effettuato.
    Il tunnel comunque avrebbe un costo esagerato e finirebbe in breve insabbiato.
    Di sicuro, nel dubbio è meglio limitare qualunque intervento sulla baia e lasciare le cose come stanno visto che cosi’ come sono, piacciono.

  6. Redazione ha detto:

    Vero: la fioritura non c’entra con la poseidonia (ma nel 1991 a Sestri ho organizzato un convegno “Gestione della fascia costiera”, in cui una delle relatrici era proprio esperta dell’emergenza mucillagini nell’Adriatico (1990 etc.), dell’Icram. Penso quindi di sapere bene quale sia il processo di eutrofizzazione e la funzione delle diverse piante marine, alghe, posidonia etc. per non parlare di carbonio, azoto, fosforo e zolfo negli aggregati bentonici…
    Spero quindi di non essere impiccato al campanile di San Nicolò per quest’errore, Barbara… Credo che quasi tutti sappiano qual è il ruolo della prateria di posidonia per le acque marine. Nella baia di ponente è stata in parte soffocata dal fango. Il “tunnel” tra le due baie è solo una idea eco-urbanistica. Utilizzarlo come agente per un migliore ricambio delle acque, sarebbe ovviamente solo una conseguenza di valutazioni scientifiche adeguate e positive. Saluti.

  7. Rino ha detto:

    Se mantenuta e va via quel mefitico depuratore. Allora, forse sì! Certo che la natura non si discute! Ma il Tripadvisor che c’azzecca,come diceva qualcuno! Se non paghi non compri,come diceva qualcun altro. Sul Secolo del 17 marzo u.s. si legge nel titolo: ” Recensioni-truffa, Tripadvisor corre ai ripari ” ed ancora titolava Panorama nell’aprile del 2013: ” TripAdvisor: fidarsi oppure no? ” . In effetti,si avvale di coloro, che almeno a loro dire,hanno visitato il posto. Sicuro che le recensioni dei viaggiatori,non vengono pubblicate se non sono conformi alla linea dettata dalla società e pagate profumatamente. Mi chiedo e vi chiedo,chi ha pagato per questo avviso e quanto? Ma sopratutto con quali soldi? Quale cittadino me lo chiedo,per altri tutto va bene madama la marchesa!

  8. Barbara ha detto:

    Il fenomeno della fioritura algale non ha nulla a che fare con la Posidonia che e una pianta superiore parente dei gigli, tutelata usa l’altro a livello internazionale. La Posidonia, quando presente in quantità ed in buona salute, é indicatrice di buona qualità dell’ecosistema marino. In quanto al tunnel tra le due baie sarebbe certamente scenografico ma sull’utilità ho dei dubbi. Sicuramente prima dovrebbero essere condotti studi sulle correnti, sulla presenza di picchi di nutrienti, sui concia termici dell’alto tirreno che già influenzano altre fioriture algali e la presenza dei cetacei nell’area del santuario… Poi si potrebbe parlare di interventi…su basi certe,con dati inconfutabili…altrimenti si fanno più danni che altro, magari perdendo una delle pochissime e preziosissime praterie di posidonia in meno di un metro d’acqua. Scrivere articoli con affermazioni basate sulla misconoscenza delle cose genera solo maggiore disinformazione.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>