Published On: Lun, Mag 5th, 2014

La Virtus Entella è promossa in serie B. Storica impresa per il calcio del Tigullio

Storica impresa della Virtus Entella che ha ottenuto la promozione diretta in serie B, con oltre 600 tifosi che da Chiavari e dal Tigullio hanno seguito la squadra che in trasferta a Cremona doveva vincere per avere la certezza matematica della promozione.  La Virtus Entella offre su un piatto d’argento un nuovo primato alla Liguria del calcio, dopo gli storici scudetti di Sampdoria e Genoa, con una squadra che potrebbe restare tranquillamente nella serie cadetta nei prossimi anni, grazie alla perfetta organizzazione e agli investimenti del presidente Gozzi (oculati e non sperperosi, visto che parliamo di un manager industriale che è anche un economista).

La squadra allenata da Luca Prina non ha avuto vita facile: già la settimana scorsa si era complicata la vita con la classica “paura di vincere”, e anche oggi era andata sotto con un goal di Caracciolo che aveva portato in vantaggio la Cremonese, col più classico degli omicidi calcistici. Ma nel secondo tempo l’Entella ha saputo cambiare le carte in tavola, con due goal di Stiano e Staiti, dopo aver colonizzato la metà campo della Cremonese. Una conquista storica che lascia l’amaro in bocca alla Pro Vercelli, che aveva infilato una clamorosa serie di vittorie (in stile Roma o Juventus), ma ora la Pro Vercelli dovrà giocarsi la Serie B col Como, e i play-off nel calcio -come in altri sport- sono una lotteria. Merito doppio all’Entella che ha dominato tutto il campionato 2013-2014, maramaldeggiando in stile argentino, con la classe di alcuni dei suoi giocatori, degni emuli di un Maradona in piccolo (le magliette sono simili…).

Ed ecco che Chiavari diventa una delle 40 capitali del calcio italiano: non è poco, per una città al di sotto di 30.000 abitanti; ma è giusto, per una città organizzata e una storica capitale non solo della Liguria, ma anche di tutta l’Italia, visti i suoi gloriosi trascorsi risorgimentali. Chissà se -con una mossa del cavallo- Gozzi si ingegnerà a creare dal nulla, e contro la storia italiana dei campanili e delle guerre tra vicini, una grande squadra di tutto il Tigullio. Sarebbe serie A, allora. Ma non è più  tempo di sogni, ora. I sogni la Virtus li ha dissolti, con una realtà più bella ancora.

Anche il sindaco Roberto Levaggi ha partecipato alla trasferta e ha presenziato al trionfo notturno dell’Entella, con appuntamento scattato alle 21 in piazza Mazzini, e caroselli dei tifosi lungo i carrugi e le altre strade della città. Ecco il primo commento del sindaco: “E’ un segnale positivo importante non solo dal punto di vista sportivo, ma anche in una prospettiva di rilancio socio economico della nostra città, tenuto conto anche del periodo non facile che stiamo vivendo. Sono sostenitore dell’Entella sin da ragazzo, ed è sia in qualità di tifoso sia di Sindaco della città di Chiavari che desidero ringraziare di cuore il Presidente Antonio Gozzi, i dirigenti e tutta la squadra per lo straordinario risultato raggiunto.”

Festeggiamenti alla fine della partita

Festeggiamenti alla fine della partita

entella b 2

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>