Published On: Ven, Giu 1st, 2012

L’assessore regionale Paita a Rapallo per risolvere i problemi del casello autostradale

casello autostradale rapalloRAPALLO. Si torna a par­lare di risi­ste­ma­zione e miglio­ra­mento della via­bi­lità in uscita dal casello auto­stra­dale di Rapallo. Que­sta mat­tina, un sopral­luogo con­giunto Regione — Comune –  Auto­strade spa ha visto la par­te­ci­pa­zione dell’assessore regio­nale alle Infra­strut­ture Raf­faella Paita, del Sin­daco di Rapallo Gior­gio Costa, del diret­tore primo tronco auto­stra­dale Ric­cardo Rigacci oltre ad Asses­sori e Con­si­glieri rapallesi.

Gior­gio Costa, Raf­faella Paita

Gior­gio Costa, Raf­faella Paita

Se tra l’Assessore Paita e la pre­ce­dente ammi­ni­stra­zione c’erano stati alcuni attriti, il col­lo­quio pre­li­mi­nare odierno ha offerto abbracci, sor­risi ed un clima disteso. Una netta con­trap­po­si­zione apparsa quasi come uno spot pub­bli­ci­ta­rio in grado di tra­smet­tere l’immagine di un ritro­vato dia­logo tra Regione e Comune. Un più pro­dut­tivo incon­tro a tre, quello per discu­tere le carte ed esa­mi­nare i vari pro­getti dei sog­getti coin­volti, si svol­gerà invece a Genova tra una decina di giorni.

Un ruolo di primo piano nelle pre­oc­cu­pa­zioni dell’Assessore Paita è rap­pre­sen­tato dalla peri­co­lo­sità che la scarsa ricet­ti­vità via­ria rapal­lese riflette sull’autostrada. “E’ neces­sa­rio flui­di­fi­care il traf­fico verso il cen­tro, ad esem­pio con l’eliminazione anche par­ziale dell’aiuola che costi­tui­sce la rotonda — ha detto l’assessore —Prima non c’era la volontà poli­tica, oggi tro­viamo dispo­ni­bi­lità: Regione, Auto­strade e Comune par­lano una sola lin­gua e quando è così le solu­zioni si tro­vano”.

La Regione Ligu­ria conta di inter­ve­nire in modo netto e rapido, pos­si­bil­mente prima dell’estate. “Fino a ora la Regione Ligu­ria ha rispet­tato la volontà della pre­ce­dente ammi­ni­stra­zione comu­nale che non aveva con­di­viso un inter­vento imme­diato che avrebbe, secondo noi, raf­for­zato quelli pre­vi­sti a più ampio rag­gio” pun­tua­lizza la Paita.

progetto rotatoria casello autostradale rapalloDall’Ing. Rigacci vi è la dispo­ni­bi­lità ad esa­mi­nare vec­chi e nuovi pro­getti, come quello che strin­geva tra le mani il Con­si­gliere Reg­gioni (vedi foto). Secondo uno stu­dio con­dotto, spunta l’ipotesi di rea­liz­zare una nuova rota­to­ria alla con­fluenza tra Via Arpi­nati e Puchoz in grado di alleg­ge­rire il traf­fico su Via S.Anna. Una solu­zione tut­ta­via da porre al vaglio poi­ché rischie­rebbe di com­pro­met­tere la per­cor­ri­bi­lità pedo­nale di un’area dove insi­stono scuole e asili.

Tra i temi affron­tati que­sta mat­tina, anche il tun­nel Rapallo — Santa Mar­ghe­rita Ligure. Un’opera attual­mente sospesa a causa del veto che il comune di desti­na­zione ha posto sul pro­getto. “Si tratta di un’infrastruttura che gio­ve­rebbe anche a Santa Mar­ghe­rita, la quale bene­fi­ce­rebbe di tempi ridotti per rag­giun­gere il casello e l’ospedale. Non vogliamo pre­va­ri­care nes­suno su dove e come fare uscire il tun­nel sul loro ter­ri­to­rio e nep­pure esclu­diamo l’ipotesi del tun­nel corto” afferma il Sin­daco Costa. La Regione intende veri­fi­care se, nel frat­tempo, si siano create le con­di­zioni per rea­liz­zarlo poi­ché “quando si rea­lizza un’opera, occorre che la mag­gior parte della popo­la­zione sia d’accordo per evi­tare for­za­ture peri­co­lose con riflessi sulla coe­sione sociale”.

DSC06756

Dal con­si­gliere regio­nale PDL Roberto Bagna­sco“nes­suna pre­giu­di­ziale nei con­fronti del Tun­nel corto. Ma voglio sapere quali ini­zia­tive si inten­dono adot­tare per miglio­rare la via­bi­lità interna alla città”  gli inter­venti già rea­liz­zati a cura e spese della Società Auto­stra­dale erano fina­liz­zati alla messa in sicu­rezza dell’arrivo dei vei­coli pro­ve­nienti dalla rete autostradale.

“A mar­gine nelle dichia­ra­zioni dell’Assessore Paita – con­ti­nua ancora l’esponente del Pdl – voglio far rile­vare l’inesattezza dell’affermazione sulla posi­zione della pre­ce­dente Ammi­ni­stra­zione Cam­po­do­nico riguar­dante il cosid­detto Tun­nel Corto. Su que­sto tema non ci sono diver­genze di tipo pre­giu­di­ziale e quindi non si com­prende come solo oggi si voglia ripren­dere un discorso per troppo tempo, e non certo per respon­sa­bi­lità dell’Amministrazione di Rapallo, lasciato dimen­ti­cato”“Tutto l’appoggio all’iniziativa con l’augurio e la spe­ranza che non sia sola­mente un ipo­tesi sola­mente pro­pa­gan­di­stica”, con­clude Roberto Bagnasco.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>