Published On: Ven, Mar 8th, 2013

L’economia delle città del mondo. I dati pazzeschi della crisi italiana

Ecco un’infografica del Brooking Institute decisamente scioccante, con i dati globali delle 300 aree metropolitane più grandi del mondo, inclusa Genova , che è 284ma, Roma, Napoli etc. Su un asse vi è il PIL (con dettagli settore per settore), su un altro il dato sull’occupazione. Cliccando sul pallino della città si apre una finestra con tutti i dati in dettaglio.

Ogni città viene immessa nel ranking in base alle performance economiche degli ultimi 20 anni.
Il pallino grande o piccolo indica la quantità di popolazione presente nell’area metropolitana.
Il colore blu indica le città in crescita dinamica maggiore (Macao, San Juan di Portorico e Perth in Australia).
In rosso sono indicate le città in crisi. In Europa non decrescono del tutto solo alcune città del Regno Unito (Londra), della Germania, dell’est (Ungheria) e del nord Europa.

L’infografica è segnalata da Economia e libertà, che propone anche una grafica Bloomberg con i dati sulla popolazione a rischio povertà in Europa. L’Italia è terzultima (vedi sotto).
Alcuni dati riportati dal blog sono da verificare. Ne riportiamo alcuni (il più sconvolgente è quello sull’emigrazione!):
– Lo Stato ha un debito nascosto nei confronti delle aziende per 140 miliardi di euro (?);
– L’INPS ha un deficit di oltre 10 miliardi di euro; (Non era in attivo?)
– Le aziende italiane in quattro anni hanno bruciato 500 miliardi di fatturato;
– Tre aziende su cinque sono costrette a chiedere prestiti per pagare le tasse;
– Negli ultimi cinque anni abbiamo perso 7 punti di Pil e oltre mezzo milione di posti di lavoro;
– La disoccupazione è oltre l’11%, quella giovanile oltre il 38%, i precari sono quasi 3 milioni;
– Le ore di cassa integrazione autorizzate continuano ad aumentare, a gennaio sono state 88,9 milioni;
– Per la prima volta il numero di emigrati ha superato quello degli immigrati;
– Monte dei Paschi di Siena, l’istituto bancario più antico del mondo, col Banco di San Giorgio di Genova, ndr), è in bancarotta …

Notarella di servizio 
Mentre i numeri sono questi, a Roma c’è chi perde tempo a cercare alleanze politiche, invece di parlare chiaro alla popolazione e dire che è l’ora di rimboccarsi le maniche e tacere. Tutti.

—–> LINK alla mappa interattiva. (cliccare su + e – per zoomare)

by Brooking Institute

by Brooking Institute

 

bloomberg dati

 

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Grazie, Laura.

  2. Laura ha detto:

    “Mentre i numeri sono questi, a Roma c’è chi perde tempo a cercare alleanze politiche, invece di parlare chiaro alla popolazione e dire che è l’ora di rimboccarsi le maniche e tacere. Tutti.” Belll’articolo. Bravi!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>