Published On: Lun, Ott 28th, 2013

L’errore: contrastare l’outlet di Brugnato

L’outlet (o meglio: consorzio di commercianti) di Brugnato assorbirà i turisti delle Cinque Terre e darà lavoro a 500 persone. Il Tigullio poteva fare altrettanto nel suo entroterra. Un’occasione persa per i commercianti del Tigullio? Potevano costruire un loro centro di moda e prodotti locali: da valorizzare c’è molto: i formaggi di Santa Stefano e Varese, le sedie i mobilifici, la focaccia, le acciughe salate, l’olio… oltre a creare una filiera di prodotti di moda made in Italy.
Del tema si discute questa sera a Santa Margherita ligure.

COMUNE  DI SANTA MARGHERITA LIGURE

___________________________________________________________________

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA PUBBLICA
Si informa che 

LUNEDI’  28 OTTOBRE 2013, ore 21:00

 

presso la sala consiliare del Palazzo comunale (1° piano) 

in relazione all’O.d.g. approvato con deliberazione C.C. n. 43 in data 26/9/2013

è convocata  una pubblica Assemblea per la trattazione del seguente argomento:

 “APERTURA OUTLET VAL DI VARA BRUGNATO”

Rendering outlet Brugnato

Rendering outlet Brugnato

Displaying 3 Comments
Have Your Say
  1. ALDO ha detto:

    SE NON SI CHIAMA COOP, IN LIGURIA NON SI APRE NIENTE

  2. Rino ha detto:

    Con i prezzi praticati nel Tigullio,non uno ma cento outlet. Lavorare si e no tre mesi per viverci,e bene,tutto l’anno,lo credo che ci siano dei commercianti contrari. Ma quello che va a spendere il popolo a nessuno importa nulla specialmente ai politici o presunti tali. L’outlet,almeno,si spera che faccia da calmiere.

  3. cattivik ha detto:

    Ma in quel comune non hanno proprio altro di prioritario?
    Mah….

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>