Published On: Sab, Mar 24th, 2012

Levaggi: col Golfo Paradiso possiamo mantenere il tribunale

Nuova sede tribunale

Se estendiamo a Recco, Camogli e Golfo Paradiso l’area di riferimento del tribunale di Chiavari, arriviamo a 180.000 abitanti, un numero  per cui diventerebbe impossibile chiudere il tribunale”. Queste le parole di Roberto Levaggi, candidato sindaco di Chiavari da parte del centrodestra e delle liste civiche collegate, come quella Piombo-Chiavari nel cuore, la più accreditata).

La ASL4 ha un comprensorio riferito all’area di Chiavari, che arriva a includere zone della provincia di La Spezia.
Nel periodo napoleonico tra Genova e Pisa c’era solo Chiavari come capitale amministrativa.

Ieri sera, nel corso di una serata presso la Società Economica, Levaggi ha consegnato al vicepresidente della Camera Lupi una nota sul tribunale di Chiavari. “Anche l’ex guardasigilli Alfano è dalla nostra parte”, aggiunge Levaggi, il quale precisa che nella nota consegnata vi sono precisazioni dettagliate sui collegamenti tra l’entroterra e Genova, nel caso in cui un residente di Santo Stefano d’Aveto o Rezzoaglio dovesse recarsi presso il tribunale di Genova (o La Spezia).

Genova stessa, il cui tribunale è ingolfato, sarebbe lieta di passare il Golfo Paradiso alla giurisdizione di Chiavari”.

“Chiavari è sede vescovile, ha un carcere, delle caserme di importanza nazionale. Inoltre anche il Comune di Chiavari ha speso una quota dei 12 o 13 milioni necessari alla realizzazione del nuovo Tribunale.
Se si volessero trasformare gli edifici per uso residenziale, ci sarebbero costi aggiuntivi notevoli, dal momento che si tratta di costruzioni pensate per un utilizzo ben diverso. Ad esempio, c’è un’aula bunker, e la sua eliminazione costerebbe molto. Per non parlare della crisi del mercato immobiliare…

Sulla norma, che è giusta in linea di principio generale, deve subentrare la politica, precisando che questo territorio è già di fatto una provincia de facto, e a costo zero.

Sabato 31 ci sarà una manifestazione di tutti gli aderenti al Comitato per il tribunale.
Ci saremo anche noi, che in quel giorno presenteremo il nostro programma politico.

A una nostra domanda sulla opportunità di dare risalto nazionale alla eventuale chiusura del tribunale, Levaggi ha risposto:
“Noi non vogliamo farci belli con un’adesione populistica: il Comitato trasversale -di cui fa parte anche l’avvocato Boccalatte, che si è presentato nella lista per Levaggi- si sta occupando di questa necessità. Spetta al Comitato la guida di tutte le iniziative, a partire da quella di sabato prossimo”

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>