Published On: Ven, Lug 14th, 2017

Levaggi: gruppo consiliare di opposizione con Colombo e Garibaldi

In occasione del primo Consiglio Comunale, convocato per Lunedì 17 Luglio alle ore 17,30 a Palazzo Bianco, il gruppo consiliare Noi di Chiavari comunica che tutti e tre i suoi eletti hanno accettato la carica. La rappresentanza di Noi di Chiavari in Consiglio Comunale sarà quindi composta dal sindaco uscente Roberto Levaggi, da Silvia Garibaldi, già consigliere comunale nelle passate legislature, e da Daniela Colombo, assessore uscente. Con i suoi tre componenti, Noi di Chiavari rappresenta il primo gruppo d’opposizione all’interno del Consiglio Comunale.

Capogruppo sarà il sindaco uscente Roberto Levaggi. «D’intesa con Silvia Garibaldi e con Daniela Colombo, ma anche con tutti gli amici che continuano e continueranno a darci una mano dall’esterno, abbiamo preso questa decisione. Sarò capogruppo perché ritengo che debba prendermi la maggiore responsabilità. E’ un percorso che faccio con convinzione. Non posso infatti non ricordare che alcuni miei predecessori (ora in maggioranza) rifiutarono questa carica, adducendo di non avere tempo per fare i consiglieri d’opposizione. Oggi, evidentemente, il tempo lo hanno trovato. Altri poi, pur di fare i consiglieri, si sono prestati a ogni sorta di mercato dei voti. Ma siccome per me la politica non è solo gestire il potere, sono qui e ci sono con grande motivazione. Abbiamo perso? Sì, ma con l’orgoglio di essere sempre gli stessi e con la testa alta davanti ai cittadini».

Alle ultime consultazioni elettorali, Noi di Chiavari è risultata la prima forza politica della città, con 2369 voti. Il sindaco uscente ha ottenuto 5119 suffragi al primo turno e 5495 al secondo turno. «Per tutte queste persone che mi hanno dato e ci hanno dato fiducia, vogliamo e dobbiamo andare avanti. Faremo un’opposizione seria, responsabile, dura ma soprattutto trasparente. A partire dai grandi temi già sul campo».

Levaggi si riferisce, in particolare, alla riorganizzazione sanitaria, alla messa in sicurezza dal rischio idrogeologico e alla viabilità: «Ricordo che il sindaco di Chiavari è il presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Asl 4. E’ attuale il tema di una grossa redistribuzione dei reparti. Noi, come abbiamo scritto nel nostro programma elettorale, riteniamo che l’Ospedale di Lavagna vada potenziato. Vigileremo attentamente». Quanto al rischio idrogeologico, «non abbiamo più sentito parlare di messa in sicurezza. E’ di ieri la notizia dell’incontro tra il nuovo sindaco e il presidente della Regione Giovanni Toti. Auspichiamo che il discorso da noi impostato vada avanti. Infine, sulla viabilità, riteniamo necessario il collegamento delle vallate dell’entroterra con la costa, liberando dal grande traffico Via Parma e Via Piacenza e portando avanti un progetto eco sostenibile per la prosecuzione di Viale Kasman verso Carasco, Noi restiamo disponibili a confrontarci sui grandi temi che riguardano la città e le future scelte coraggiose che dovranno essere fatte».