Published On: Gio, Ago 11th, 2016

Libri sotto la torre dei Doganieri: presentazione di “Radio Orwell” di Fabrizio Benente

Proseguono a Sestri Levante gli appuntamenti con il MuSel e con ArTura, nel quadro della rassegna di incontri culturali estivi organizzata dal Museo Archeologico e della città di Sestri Levante. “Libri sotto la Torre e sulla spiaggia” è il titolo di una serie di presentazioni di romanzi di recente edizione. Gli incontri con gli autori sono programmati in Piazzetta Bellotti, sotto la torre dei Doganieri (Fabrizio Benente,
Maria Grazia Daniele e Laura Astuni) e sulla spiaggia dei Bagni Liguria (Mario Dentone).

Il primo appuntamento, in programma venerdì 12 agosto (Piazzetta Bellotti, inizio ore 21.00) è con Fabrizio Benente e con il suo recente “Radio Orwell, Cronache del Circolo Ricreativo Legabue” (De Ferrari 2016). Il libro sarà presentato da Daniela Mangini e da Stefania Passaro, ex atleta olimpica di basket, che dialogheranno con l’autore. Non solo libri e racconti, ma anche alimentazione della tradizione. Nel corso della serata, traendo un divertente spunto da Radio Orwell e dalle ricette della cuoca del Circolo Ricreativo Legabue, Roberto Ciccarelli (Ass. culturale “Siamo Gente di Mare”) preparerà un “antico pestato verde” al mortaio, da abbinare alla tradizionale galletta di pane.
La serata – come tutte quelle organizzate dal MuSel – è a ingresso libero.

Radio Orwell, sinossi
Radio Orwell non è un giallo. Radio Orwell non è nemmeno un thriller. I colpevoli e le vittime sono immediatamente riconoscibili, fin dalla prima pagina. Ci sono i cattivi, ma di quelli sono pieni i libri. I buoni sono decisamente pochi, mentre i brutti sono numerosi e tengono piuttosto bene la scena. Radio Orwell racconta venti anni di vicende di un paese mediterraneo, dislocato in un tempo e in un dove apparentemente simili al nostro, come accade nella letteratura distopica. Vent’anni sono un periodo
lungo e spesso le forme di regime che sviluppano il controllo delle opinioni hanno questo tipo di durata temporale. Mentre la stagione delle riforme volge ad un cupo tramonto, costituendo la trama e l’intelaiatura del libro, i protagonisti di Radio Orwell si raccontano liberamente, si abbandonano alla memoria, intrecciando le loro vite, di indifferenti, di prepotenti, di vittime e di resistenti. Talora i protagonisti si atteggiano da vecchi formidabili guerrieri, ben protetti dalle pareti del Circolo Ricreativo Legabue. e quando finalmente scendono in piazza… allora fischia il vento e anticipa la rossa primavera.
loc Presentazione Radio Orwell

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>