Published On: Lun, Dic 9th, 2013

Licei: dove andare? L’offerta del liceo Liceti, dallo scientifico ai corsi di domotica

SCUOLA APERTA MERCOLEDI’ 11 DICEMBRE  2013  ALLE ORE 15

Secondo dei tre appuntamenti previsti con i ragazzi delle terze medie ed i loro genitori per presentare tutti gli indirizzi di studio:

 LICEO SCIENTIFICO – SCIENZE APPLICATE

LICEO SCIENTIFICO – SCIENZE APPLICATE – PROGETTO SPORT

ISTITUTO TECNICO – SETTORE TECNOLOGICO( costruzioni, ambiente, territorio)

ISTITUTO TECNICO – SETTORE ECONOMICO (amministrazione, finanza e marketing)

ISTITUTO TECNICO – SETTORE ECONOMICO (turismo)

ISTITUTO PROFESSIONALE- (settore elettrico, elettronico)

Inoltre gli studenti accompagneranno genitori e ragazzi nella visita della scuola e dei:

  • 7 LABORATORI INFORMATICI
  • 1 LABORATORIO CHIMICA
  • 2 LABORATORI FISICA
  • 1 LABORATORIO SCIENZE
  • 3 LABORATORI TECNOLOGICI
  • 1 LABORATORIO LINGUISTICO (MULTIMEDIALE)
  • 1 LABORATORIO IMPIANTI ELETTRICI E TELEFONICI
  • 1 LABORATORIO TELECOMUNICAZIONI
  • 1 LABORATORIO ELETTRONICA
  • PALESTRA, CAMPO E ATTREZZATURE SPORTIVE

La scelta della Scuola Superiore è una tappa importante nella vita di un adolescente e molte variabili vi concorrono.  L’importante è seguire i propri interessi: se un alunno ha passione per qualche disciplina, quella deve scegliere, se non ha passione per niente, il consiglio è che scelga indirizzi che gli diano la possibilità di poter cambiare in seguito, quando avranno più chiaro quelli che sono i propri interessi e ciò che vuole fare nella vita. Attualmente il cambio di scuola è abbastanza facile nel corso del primo anno, dopo diventa più difficile perché devono affrontare esami di idoneità in genere a settembre. Prevale ancora la convinzione che le scuole professionali siano le più facili e le meno “prestigiose”, non è così perché ora alle scuole professionali vi sono materie curricolari all’altezza delle altre scuole, non c’è più la materia “cultura generale” che comprendeva un po’ tutto. Questo concetto purtroppo non è solo dei genitori e degli alunni, ma anche dei docenti della scuola media: ora qualsiasi indirizzo di studi comporta un impegno di studio a tutti i livelli. In Svezia e nelle capitali del Nord che sono all’avanguardia sempre rispetto a noi, le scuole professionali sono le più ambite perché danno la opportunità di trovare un lavoro, offrono la possibilità agli alunni di conseguire le competenze necessarie al mondo del lavoro e non sono considerate di livello inferiore rispetto alle altre scuole.

COSA E’ LA DOMOTICA? La  DOMOTICA all’Istituto Liceti

L’Istituto quest’anno ha investito parte del contributo dei genitori nell’acquisto di un software che permette agli studenti del corso professionale di essere all’avanguardia nello studio della domotica.

Durante questo anno scolastico, per la classe 3^ del Corso Professionale di Operatore Elettronico/Manutenzione e Assistenza Tecnica, è stato attivato, con la collaborazione di un esperto del settore, un corso di Building Automation o “automazione degli edifici”.

La domotica, dall’unione delle parole domus (che in latino significa “casa”) + robotica, è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati (cioè modificati dall’uomo).

La domotica è nata allo scopo di studiare, trovare strumenti e strategie per:

  • migliorare la qualità della vita;
  • migliorare la sicurezza;
  • semplificare la progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’utilizzo della tecnologia;
  • ridurre i costi di gestione;
  • convertire i vecchi ambienti e i vecchi impianti.

L’edificio intelligente, con il supporto delle nuove tecnologie, permette la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici ( climatizzazione, distribuzione di acqua e gas    ed energia, impianti di sicurezza), delle  reti informatiche e delle reti di comunicazione  allo scopo di migliorare la flessibilità di gestione, il  confort,  la sicurezza e per migliorare la qualità dell’abitare e del lavorare all’interno degli edifici.

Grazie alla domotica, potranno essere adoperati impianti di questo genere, in altri contesti quali: ospedali, case per persone disabili, oppure nelle aziende per gestire l’illuminazione notturna, supervisionare un impianto fotovoltaico, ecc…

La domotica svolge un ruolo importante nel rendere intelligenti apparecchiature, impianti e sistemi. Ad esempio un impianto elettrico  intelligente può autoregolare l’accensione degli elettrodomestici per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore.

Esempio di funzioni di un impianto elettrico intelligente:

  • Coordinamento autonomo del funzionamento degli elettrodomestici;
  • Riduzione dei campi magnetici nelle stanze in cui sono presenti utenti;
  • Isolamento e protezione automatica in caso di temporale;
  • Disalimentazione completa isole tecniche (esempio gruppo televisore, decoder, videoregistratore ecc.) a comando o in automatico di notte o quando non c’è nessuno in casa.

Esempio di funzioni di un impianto di climatizzazione intelligente:

  • funzionamento automatico in base al riconoscimento della presenza di persone;
  • adeguamento del funzionamento in base al tasso di umidità;spegnimento automatico del calorifero sotto una finestra aperta;
  • autoprogrammazione della pre-climatizzazione (es. preriscaldamento in inverno) in base al riconoscimento degli “usi e costumi” degli utenti.

Esempio di funzioni di un impianto di sicurezza intelligente:

  • Rilevamento di eventi come fughe di gas, allagamenti e incendi;
  • Connessione a distanza con servizi di assistenza (soccorso medico e vigilanza);
  • Monitoraggio a distanza degli ambienti con telecamere;
  • Interazione TV, telefono, videocitofono e impianto telecamere.

Esempio di funzioni di un impianto di automazione domestica intelligente:

  • Chiusura o apertura in autonomia delle tende esterne (c’è il sole si aprono, c’è vento si chiudono);
  • Chiusura o apertura in autonomia degli oscuranti (tapparelle, persiane, ecc.) e coordinamento con l’automazione per la ventilazione in base a parametri di aero-illuminazione dettati dalla legge e coordinamento con gli scenari di illuminazione (aziono il videoproiettore, l’automazione oscura la stanza, l’impianto di illuminazione accende le luci soffuse).

Scopo di questo corso è fornire agli allievi le conoscenze per poter installare, programmare via software e saper fornire adeguata manutenzione a queste tipologie di impianti che utilizzano una tipologia di PLC (Controllori Logici Programmabili); tali impianti rappresentano il futuro sia nel campo del risparmio energetico, sia nella flessibilità, completezza e personalizzazione e consentono di esaudire tutte le esigenze  per gestire le strutture con semplicità ed efficacia.

Con “casa intelligente”  si indica un ambiente domestico – opportunamente progettato e tecnologicamente attrezzato – il quale mette a disposizione dell’utente impianti che vanno oltre il “tradizionale”, dove apparecchiature e sistemi sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali di natura fissa e prestabilita) o programmate dall’utente o, recentemente, completamente autonome (secondo reazioni a parametri ambientali dirette da programmi dinamici che cioè si creano o si migliorano in autoapprendimento)

Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio

Risparmio energetico: un sistema completamente automatizzato dovrà evitare i costi generati da sprechi energetici dovuti a dimenticanze o ad altre situazioni.

  • Automatizzazione di azioni quotidiane: un sistema di home automation deve semplificare alcune azioni quotidiane, soprattutto quelle ripetitive, non deve in alcun modo complicarle.

Tutte queste caratteristiche, se non sviluppate singolarmente ma nel loro insieme, portano alla creazione di un sistema domotico integrato che può semplificare la vita all’interno delle abitazioni. La casa diventa intelligente non perché vi sono installati sistemi intelligenti, ma perché il sistema intelligente di cui è dotata è capace di controllare e gestire in modo facile il funzionamento degli impianti presenti. Attualmente le apparecchiature tecnologiche sono poco integrate tra loro e il controllo è ancora ampiamente manuale, nella casa domotica gli apparati sono comandati da un unico sistema automatizzato che ne realizza un controllo intelligente.

Lo scopo ultimo di un sistema della domotica è il controllo totale di tutti i servizi e la possibilità di realizzare nuove operazioni complesse, possibili solo nel caso in cui diversi sistemi semplici siano connessi e controllati in modo intelligente.

Le aree di automazione possibili in una casa sono:

  • Gestione dell’ambiente ( microclima e requisiti energetici)
  • Gestione degli apparecchi
  • Comunicazione e informazione
  • Sicurezza

Ogni area è, a sua volta, suddivisa in sottoaree specifiche del settore.

  • Gestione dell’ambiente:
    • Climatizzazione (regolazione della temperatura, della velocità e dell’umidità dell’aria);
    • riscaldamento dell’acqua sanitaria;
    • illuminazione e illuminazione d’emergenza e alimentazione d’emergenza;
    • distribuzione dell’energia elettrica e gestione dei carichi;
    • irrigazione del giardino;
    • gestione della piscina;
    • azionamento di sistemi d’apertura e d’ingresso;
    • gestione di scenari preprogrammati.

Sempre in questo sottoinsieme di gestione ambientale rientrano i controlli di apertura o chiusura tapparelle o tende e quelli di eventuali porte automatiche. Vi è infine la possibilità di creare scenari personalizzati a seconda delle diverse esigenze e di poter quindi attivare una sequenza preordinata di operazioni semplicemente scegliendo di attivarla attraverso un singolo comando.

  • Gestione degli apparecchi domestici: lavatrice, lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, forni. Cucine. Saune, idromassaggio.

Il settore dei cosiddetti elettrodomestici “bianchi” è quello in maggior evoluzione, grazie alla massiccia introduzione di componenti elettronici che ne consentono il miglioramento delle prestazioni, delle funzionalità, dell’affidabilità e che rendono possibile per la tele gestione e la tele diagnostica manutentiva per ogni singolo apparecchio.

  • Comunicazione e informazione: telefono analogico o VOIP, segreteria telefonica, citofono o videocitofono, fax, accesso a INTERNET a banda larga, (DSL, fibra ottica , ect,)informazioni e svago con sistemi audio-video (televisori, radio, DVD, CD. Mp3, pay tv ect)
  • Sicurezza: gestione accessi, protezione antifurto, protezione antincendio, antiallagamento, da fumo o fughe di gas, videocontrollo ambientale locale e a distanza, telesoccorso e teleassistenza di persone sole, anziane, disabili o ammalate.

In caso di allarme, il sistema domotico, oltre ad intervenire con opportune azioni locali di segnalazione ed intervento, tramite collegamento con apparecchi trasmissivi (linea telefonica, cellulare, internet, ect.) provvede a segnalare a distanza l’accaduto e a richiedere l’eventuale intervento dei vigili del fuoco, della polizia, ecc.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>