Published On: Lun, Feb 4th, 2013

Lino Bregante, campione di nuoto di fondo, premiato al Circolo Balin di Sestri

Il nuoto di fondo -diventato una disciplina olimpica con le Olimpiadi di Pechino 2008- è uno sport nato a Sestri Levante nel 1975, quando venne inaugurata la prima edizione della gara di nuoto in mare Cavi-Sestri Levante. Dieci anni dopo la Federazione Italiana nuoto convocò quel gruppo di pionieri di Sestri e Riva Trigoso e da quel momento è nato uno sport nuovo che oggi in Italia conta su 10.000 iscritti.
Gli italiani sono i più forti nuotatori di fondo in mare al mondo. Si fanno traversate ovunque: oltre alla Portofino-Sestri Levante ci sono gare nelle Hawai, nella baia di Rio de Janeiro…

Il circolo pescatori Balin (la cui storica “baracca” sulla spiaggia di ponente sta per essere sostituita da una nuova sede) ha premiato Lino Bregante con la nomina a socio onorario. Lino Bregante  è conosciuto col nome di “Capocotta”: la sua famiglia gestiva l’omonima osteria dove le storie di mare di Sestri nascevano e venivano diffuse agli studenti che venivano lì -ammirati- a vedere i pescatori e imparare la loro lingua (il genovese parlato a Sestri Levante sulle “maine” di ponente e levante è molto particolare, con le “A” sostituite da “E” etc.). La storica osteria di Capocotta è ancora aperta e frequentata da giovani. I vecchi pescatori invece stanno in mare o nella baracca.

Lino Bregante ha superato i 60 anni eppure è l’attuale leader della classifica italiana del nuoto a lunga distanza di resistenza al freddo.
Bregante è seguito in classifica da Franco Lo Cascio (attualmente terzo). Entrambi fanno parte del Nuoto Club di Sestri Levante, che ha sostituito il precedente club Aqua Manara Riva Trigoso.

La tradizione dei club di nuoto è nata nel 1902 con la formazione delle prime associazioni Rari Nantes.

La premiazione di Lino Capocotta è stata una grande e bella festa, cui hanno partecipato anche il sindaco di Sestri Andrea Lavarello e l’assessora alla Cultura Valentina Ghio.
Lino Bregante, appartenente a una famiglia che contava -oltre all’osteria dei suoi genitori- anche tutta una famiglia di vinai, che si recavano a bordo degli antichi leudi all’isola d’Elba per acquistare vino e commerciare olio e acciughe salate, si è esibito in una tradizionale drammatizzazione (tipica delle vecchie cene dei sestrini doc) di una vecchia canzone di Armando Trovajoli, Ciuffetto. Vedere il filmato:

LIno Bregante

LIno Bregante

Lino Bregante e Franco Lo Cascio (a sinistra)

Lino Bregante e Franco Lo Cascio (a sinistra)

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Commento un poco troppo acceso. Sono stati tagliati gli aggettivi “forti”. Non trovo corretti quelli sui “giovani” del Balin. Risulta che la porta di quel circolo meritorio sia aperta a tutti, comunque e sempre.

  2. belaer ha detto:

    che belle scene !!!! quasi commoventi se non facessero piangere !! quelle belle facce di bronzo del sindaco e del futuro sindaco che hanno DISTRUTTO Sestri e con la loro bella faccia di (…) fanno i COMMEDIANTI con i contratti con i (…) gia pronti nel taschino della giacca. (…) i giovanotti del Balin. EVVIVA chi ci crede ancora. AUGURI Sestri !!!!!!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>