Published On: Lun, Mag 8th, 2017

L’Istituto Comprensivo Chiavari 2 vince le Olimpiadi di Problem Solving

Ogni tanto ci sono anche delle belle happy news. La bella notizia di oggi è sicuramente rappresentata dall’ottimo comportamento dei rappresentanti dell’Istituto comprensivo (Primarie e scuole medie) di Chiavari 2.
Non si trattava di un premietto di poco conto, anzi:
Venerdì 5 e sabato 6 maggio si sono svolte le finali nazionali delle Olimpiadi di Problem Solving
(OPS). A competere per il titolo circa 300 studentesse e studenti, in rappresentanza delle 20 regioni italiane, che si sono sfidati a Cesena su esercizi di logica, coding e problemi algoritmici.
Le Olimpiadi sono promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Sono rivolte alle alunne e agli alunni delle classi IV e V della scuola primaria (che possono partecipare con squadre di quattro bambine e bambini) e alle studentesse e agli studenti del triennio della scuola secondaria di I grado e del primo biennio della scuola secondaria di II grado (che possono partecipare con squadre di quattro ragazze e ragazzi, o individualmente).
Le OPS mirano a sviluppare il pensiero computazionale, le abilità logiche e di risoluzione di problemi
algoritmici. Per la finalissima le alunne e gli alunni hanno dovuto affrontare la risoluzione di 12 problemi per la gara a squadre e di 8 problemi per la gara individuale in 90 minuti. Per ogni categoria ci sono almeno due problemi in lingua inglese.
L’Istituto Comprensivo Chiavari 2, dopo un lungo lavoro di preparazione, che ha coinvolto circa 130
alunni di quinta primaria e altrettanti della scuola secondaria di I grado sia in orario scolastico sia
extrascolastico, è riuscito a qualificarsi per la gara a squadre della scuola primaria e per quella
individuale di scuola secondaria di I grado, in rappresentanza della Liguria.
E le gare di finale hanno dato un esito trionfale!
Alice Oneto della classe III D della scuola “Ilaria Alpi” si è laureata campionessa italiana risolvendo esattamente tutti i quesiti proposti e nel minor tempo. Mai la Liguria era riuscita negli anni scorsi a salire sul gradino più alto del podio. Alice si è portata a casa una targa, la medaglia ed un bellissimo tablet.
Ma non è finita: la squadra V.A.M.G. della classe V B della scuola “Solari”, costituita da Alice
Burani, Matteo Caravelli, Viola Lucchetti e Greta Tiscornia, si è classificata al terzo posto, battuta per un soffio solo da Toscana e Calabria. Anche per loro, quindi, la soddisfazione di salire sul podio per ricevere premi e complimenti della dirigente Spezzano del Ministero dell’Istruzione.
Il successo della Liguria è stato completato da un alunno del Liceo Giordano Bruno di Albenga,
Gioele Christille, che nella categoria individuale per la scuola secondaria di II grado si è classificato
al secondo posto.
Nelle diverse fasi di selezione (di istituto, regionali, nazionale) sono stati quest’anno ben 23.375 le
ragazze e i ragazzi iscritti. Tra di loro 3.535 hanno partecipato alla prova individuale, mentre per la
prova a squadre le formazioni sono state 4.960. Le selezioni per la finale si sono tenute presso
il Dipartimento di Ingegneria e Informatica-Scienza dell’Università degli studi di Bologna, sede di Cesena. A sfidarsi per il podio sono state 20 squadre di scuola secondaria di II grado, 20 di scuola secondaria di I grado e 20 di scuola primaria. La prova individuale ha invece visto impegnati 22
studentesse e studenti della secondaria di II grado e 20 della secondaria di I grado.

Alice Oneto sul palco della premiazione

Foto del gruppo dei premiati dell’IC Chiavari 2


La squadra V.A.M.G. sul palco della premiazione con l’ins. A. Monti