Published On: Lun, Mag 22nd, 2017

“Lo sport a fumetti”: a Rapallo una settimana di eventi col 12° Convegno della Winner Volley

Sport e fumetti: un connubio che in Italia dura da almeno ottant’anni, e che diventa oggi il fulcro tematico del 12° Convegno della Winner Volley, associazione sportiva sammargheritese che come ogni anno dal “lontano” 2005 propone fra Santa Margherita e Rapallo una rassegna di manifestazioni in cui il tema sportivo si sposa con gli argomenti della cultura, dell’istruzione, dell’attualità e della buona convivenza civica soprattutto in relazione alle nuove generazioni. Mantenendo sempre un occhio sull’aspetto ludico dell’attività sportiva: quale accoppiata migliore quindi di quella fra sport e fumetto, veicolo per eccellenza di entertainment per i più (e meno) giovani?

Di questo e di molto altro si è discusso stamane nel corso della conferenza stampa tenutasi nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo Rapallo, presieduta in veste di organizzatori dal direttore di Winner Volley Adelindo Molinari e dai rappresentanti dell’Istituto – il dirigente scolastico prof. Giacomo Daneri e la vicepreside Francesca Laganà – con la partecipazione di Sinibaldo Nicolini, presidente di Panathlon Rapallo, e del maestro Carlo Chendi. Perché il connubio fra Rapallo e il fumetto è duraturo quasi quanto quello tra fumetto e sport, e a entrambe tali tradizioni rende omaggio la mostra inaugurata nella stessa aula magna dell’Istituto, organizzata proprio da Chendi e composta da più di 40 tavole a fumetti a tema sportivo realizzate da autori di tutto il mondo e pubblicate nell’arco degli ultimi cinquant’anni; un’esposizione che non ha mancato di suscitare l’entusiasmo dei giovani alunni della scuola secondaria, presenti all’inaugurazione.

«Quella di quest’anno è l’edizione più impegnativa da noi allestita finora, con moltissime iniziative per una manifestazione sportiva e culturale di altissimo livello», ha dichiarato Molinari esponendo il programma della rassegna. Innanzitutto l’incontro col pubblico e le scolaresche in programma alle 10:30 di mercoledì 24 maggio presso il Teatro delle Clarisse, una “tavola rotonda” di conversazione su sport, fumetti e soprattutto sport a fumetti in compagnia di un panel d’eccezione: prenderanno infatti parte alla discussione Leo Bozzo, ex segretario generale del Panathlon International, Giacomo Daneri, Carlo Chendi e Claudio Sciarrone, apprezzatissimo disegnatore Disney. A completare la cinquina sarà il campione Andrea Zorzi, pallavolista olimpionico oro a Rio ’90 e Atene ’94, oggi telecronista sportivo e testimonial dell’edizione 2017 del Convegno. Nel corso dell’incontro di mercoledì saranno anche premiati i giovani vincitori del concorso di sceneggiatura e disegno a fumetti rivolto alle scuole secondarie, sotto la supervisione del maestro Chendi; ai ragazzi sarà consegnato un diploma illustrato da Roberto Lauciello, anche membro della giuria.

Giovedì 25 maggio l’annuale torneo di minivolley tradizionalmente al cuore della manifestazione, organizzato in collaborazione con la Polisportiva Santa Maria con inizio previsto alle 10:30 presso il parco De Martino. Venerdì 26 maggio si terrà invece l’evento clou, il convegno conclusivo ospitato dal Circolo Golf e Tennis Rapallo con relazioni e dibattiti a cura di Carlo Chendi, Simona Callo (segretaria generale del Panathlon), Enzo Linari (scrittore e professore di filosofia, studioso del fumetto e autore di numerose pubblicazioni sull’argomento), Lorenzo Orsini (giornalista RAI), Attilio Riola (presidente del Circolo Golf) e lo sportivo Enrico Prandi, ex presidente Panathlon e segretario generale della Lega Nazionale Basket, cui sarà conferito l’annuale “Premio Fair Play” del Panathlon realizzato in forma di trofeo dallo scultore Pietro Burzi.

A margine della rassegna, la mostra allestita nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo (via Frantini 7) resterà aperta alle scolaresche del comprensorio – e da esse visitabile su prenotazione – da oggi lunedì 22 fino a venerdì 26 maggio, per poi aprire al pubblico “generico” nella sola giornata di sabato 27 maggio. Insomma, un ricchissimo carnet di eventi all’insegna della diffusione della cultura sportiva e fumettistica, come sottolineato dal dirigente scolastico Giacomo Daneri, autodefinitosi «appassionato» di entrambe le discipline. Il connubio fra sport, cultura, istruzione e soprattutto educazione è stato ribadito anche dal presidente Panathlon Sinibaldo Nicolini, che ha sottolineato l’importanza di cogliere tutte le occasioni per diffondere la cultura sportiva e i valori coubertiniani di fair play insiti in essa innanzitutto alle generazioni più giovani.

Un obiettivo che si sposa perfettamente col fumetto, un mass medium senza tempo che, come lo definì Umberto Eco, è «un prodotto per intellettuali capito anche dai bambini». Le storie disneyane, in particolare, sono pubblicate in 26 paesi e raggiungono un miliardo di lettori, con un potenziale d’intrattenimento ma anche e forse soprattutto educativo a volte superiore a quello televisivo: infatti «la carta stampata resta, e le storie sono lette e rilette negli anni senza mai invecchiare», ha commentato Carlo Chendi, «e questo perché le nostre storie, anche quelle a tema sportivo, non parlano solo di gare e di competizione, oppure dei temi dell’attualità, bensì soprattutto di sentimenti universali».

Appuntamento, quindi, a mercoledì 24 maggio col primo incontro del Convegno, ma gli eventi legati al fumetto a Rapallo e nel Tigullio non si fermano qui: già nello stesso pomeriggio di mercoledì Villa Durazzo (Santa Margherita Ligure) ospiterà il convegno “Fumetto e comunicazione”, nel corso del quale Carlo Chendi e Claudio Sciarrone saranno insieme agli altri artisti presenti insigniti di uno speciale premio della Tigulliana. E nel tardo periodo estivo Rapallo sarà poi animata dall’annuale Mostra dei Cartoonists organizzata dall’associazione Rapalloonia, il cui tema di quest’anno saranno i molti artisti italiani del fumetto “reclutati” dal mercato estero. A margine della manifestazione, una mostra speciale dedicata ai 70 anni – e 50 di carriera disneyana – di Giorgio Cavazzano, altro veterano della scuderia dei “paperi” che al Convegno della Winner Volley ha regalato il simpatico disegno di copertina.