Published On: Lun, Gen 7th, 2019

L’opposizione: come ricostruire il porto di Santa Margherita?

I sottoscritti Consiglieri Comunali, visto quanto disposto dall’art. 46 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, che tratta dell’istituto della mozione, con la presente avanzano la seguente richiesta, al fine di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale ad esprimersi sull’argomento indicato all’oggetto.

Premesso che

  • A seguito della violenta mareggiata del 29 ottobre 2018 gli Uffici comunali si sono attivati al fine di procedere agli interventi urgenti di pulizia ed ai primi interventi di ricostruzione attivando una serie di aggiudicazioni e adottando le relative determinazioni;
  • Tra le strutture pubbliche, ha subito ingenti danni anche il molo di sopraflutto;
  • L’Ing. Feriani, con missiva del 28.12.2018, ha provveduto ad attivare il procedimento finalizzato all’archiviazione della richiesta di concessione demaniale marittima e dell’approvazione del relativo progetto definitivo della Santa Benessere & Social S.p.a.;
  • Nel corso di una riunione tenutasi presso l’ufficio del Sindaco, alla presenza del Comandante della Capitaneria di Porto di Santa Margherita, nonché dell’Ing. Pentimalli del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche, si sarebbe convenuto che il Provveditorato mettesse in atto un primo intervento urgente, per un importo di circa € 600.000,00, finalizzato a tamponare la situazione e che l’Amministrazione Comunale commissionasse il progetto per la sistemazione definitiva dell’infrastruttura;
  • La legge di stabilità 2019, ha previsto che fino al 31 dicembre 2019 le stazioni appaltanti possano procedere all’affidamento di lavori di importo inferiore a 150.000,00 euro mediante affidamento diretto, previa consultazione di tre operatori economici;
  • Il Comune di Santa Margherita ha interpellato due operatori, anziché tre, che corrispondono ai progettisti della Santa Benessere & Social S.p.a. e della Ati Porto Cavour;
  • Con determina n. 354 del 28 dicembre 2018 è stata affidata all’Ing. Paolo Turbolente dello studio Acqua Tecno, già progettista della Santa Benessere & Social, la progettazione del ripristino del molo

di sopraflutto, danneggiato a seguito della mareggiata del 29 ottobre 2018, per un importo di € 149.718,40 (importo esigibile nel 2018, sul capitolo 243302/4 “evento calamitoso del 29/10/2018– ripristino viabilità e area verde”, codice di bilancio 01.05-2.05.99.99.999).

Tutto ciò premesso si chiede alla SV:
– di relazionare ampiamente e dettagliatamente sull’argomento in oggetto;
– di coinvolgere l’intero Consiglio Comunale in una discussione più ampia possibile sull’argomento in oggetto di mozione;
– di impegnare la Giunta comunale a deliberare un atto di indirizzo politico finalizzato a:
1) archiviare, essendovi i presupposti, la richiesta di concessione demaniale marittima e l’approvazione del relativo progetto definitivo della Santa Benessere & Social S.p.a. e conseguentemente
2) valutare la possibilità e l’opportunità di costituire un Consorzio pubblico-privato per la riqualificazione del Porto di Santa Margherita Ligure mediante la realizzazione delle opere di messa in sicurezza e di adeguamento funzionale dello stesso.
Con osservanza,
Insieme Santa nel Cuore – La Voce della Città – Progetto per Santa

Santa ML diga distrutta dal mare