Published On: Gio, Mar 1st, 2012

Lucio Dalla, un breve incontro alla stazione di Chiavari


Lucio Dalla è morto, una notizia doppiamente triste, perché era un bravo musicista, ma era anche naturale, simpatico, non costruito, modesto.
Ha scritto canzoni che sono nella memoria collettiva degli italiani.
L’ho incontrato alcune volte, a Roma, dove frequentavamo degli amici comuni.

Abitava a Trastevere “di là”, che non è la Trastevere conosciuta dai turisti ma un angolo straordinario della città più bella del mondo (fino a inizio anni ’80: peccato per le auto… a Roma servirebbe una rete di tapis roulant grande più del centro storico). Lo incontravo in strada da solo, in piena notte. Era naturale come un ragazzino, quando si faceva vedere nelle case di giovani cineasti che frequentavo allora, anche se aveva già i suoi anni. Devo dire che anche Gianni Morandi mi ha fatto la stessa impressione, quando sono stato a casa sua (sempre per lavoro).

Non ho mai parlato a nessuno -lui compreso- di un incontro occasionale che avevamo avuto un po’ di anni prima, al bar della stazione di Chiavari. Ero ancora un bambinetto, e Lucio Dalla non era la star conosciuta da tutti, anche se lo riconobbi subito. Giocavo a flipper e lui venne a seguire la partita. Mi sembrava di conoscerlo e gli chiesi di dov’era, per vedere come rispondeva. Lui tranquillo: – Di Bologna. -Ti chiami?-
-Lucio- -E cosa fai?-. Rispose, come se niente fosse, che era uno studente, anche se aveva già finito da un pezzo. Finita la partita restammo un poco a parlare, in attesa dei rispettivi treni. Io cercavo sempre di capire se era il musicista che immaginavo fosse, e che in effetti era, e lui tranquillo che cercava di farmi capire che era una persona come le altre, con un nome, una città dove vivere, delle cose da fare e altre da sognare. Mi ha sempre dato quell’impressione ogni volta che l’ho sentito parlare, direttamente o nei concerti o in tv.
Era un piccolo grande uomo anche per questa sua estraneità allo star system. Adieu, Lucio Dalla.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>