Published On: Mer, Mar 21st, 2012

L’ultimo Consiglio comunale: addii e arrivederci tra i banchi di scuola

Ultimo Consiglio Comunale - foto di gruppo

Ultimo Consiglio Comunale (seduta n° 77) - foto di gruppo

RAPALLO. Un’atmosfera degna dell’ultimo giorno di scuola ha caratterizzato la suduta numero 77 del Consiglio Comunale di Rapallo svoltosi ieri sera.

Tra sorrisi compiaciuti, strette di mano e l’immancabile foto di gruppo non sono mancate le galanterie di un febbricitante Nicola Costa che ha consegnato un omaggio floreale alla Consigliera Canacari ed al segretario generale Buarné e qualche primo arrivederci. Se per alcuni alunni i corsi potrebbero riprendere a fine maggio, altri non si presenteranno più in aula (almeno nella prossima legislatura). E’ questo il caso dei Consiglieri Fabio Proietto e Nicola Costa (incensato da maggioranza e opposizione come maestro di stile, serietà e correttezza) così come pare avverrà per Domenico Cianci (si vocifera che lasci il posto al figlio) e Roberto Tosi (nonostante le voci circolanti di un accordo pre-elettorale che gli garantirebbe un assessorato in caso di riconferma del Sindaco uscente).

Come da tradizione scolastica c’è chi attende l’ultimo giorno per ridere e scherzare, chi per recuperare alcune valutazioni negative, chi per fare pubbliche relazioni e chi arriva in ritardo (Maurizio Roncagliolo) o non si presenta all’appello (Alongi, Amoretti, Capurro, Giorgio Costa, Gerbi  benchè quest’ultima con più che legittima giustificazione).

Operativo anche il servizio di “orientamento scolastico” che ha visto la partecipazione di numerosi candidati (ufficializzati o solo accennati di sfuggita) seduti tra il pubblico, quasi a voler familiarizzare con la loro auspicata prossima aula.

Si parte poi dai titoli di coda, con un ringraziamento del presidente del consiglio Spelta rivolto all’intero Consiglio, ai tecnici, ai funzionari ed alle maestranze comunali e la manifestazione del suo più grande rammarico: “non essere riuscito a modificare il regolamento del Consiglio, un documento ormai vecchio e pletorio che necessita un riammodernamento“.

A seguire, l’inizio dei lavori (terminati a notte fonda) con l’autorizzazione ad indire svariate conferenze di servizi che delibereranno altrettanto numerose varianti al Piano Regolatore Generale.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>