Published On: Gio, Dic 27th, 2012

L’universo in una stanza: planetario e osservazioni astronomiche nel cuore di Rapallo

Share This
Tags

20121227_131658RAPALLO. Una cupola di 6 metri di dia­me­tro imbri­glierà “l’universo in una stanza” dal 29 dicem­bre al 17 feb­braio. Il Lions Club e il Comune di Rapallo hanno alle­stito presso la cen­tra­lis­sima Piazza Da Vico un pla­ne­ta­rio iti­ne­rante da 35 posti a sedere con pro­iet­tore digi­tale full-dome in grado di rap­pre­sen­tare l’aspetto del cielo in qual­siasi luogo della terra, giorno dell’anno e ora del giorno, di ripro­durre cor­ret­ta­mente i prin­ci­pali feno­meni astro­no­mici e di pro­iet­tare fil­mati e imma­gini sull’intera cupola.

“E’ un’idea bel­lis­sima, uno stru­mento estre­ma­mente utile per ampliare l’offerta for­ma­tiva sco­la­stica di ogni ordine e grado” spiega il Sin­daco Gior­gio Costa a cui fa eco il diret­tore dell’Osservatorio Astro­no­mico del Righi Wal­ter Riva: “sono lieto di poter con­tri­buire alla dif­fu­sione della cul­tura astro­no­mica. Il nostro pla­ne­ta­rio con­sente di rap­pre­sen­tare in mezz’ora ed in modo coin­vol­gente le evo­lu­zioni cele­sti avve­nute nel corso di miliardi di anni”. 

planetario-RAPALLO-def-bassa-ris-217x300Il pub­blico com­pirà un viag­gio tra pia­neti, galas­sie e stelle, gui­dato per mano da ani­ma­tori nar­ranti che ne sti­mo­le­ranno la curio­sità. Sono pre­vi­sti nume­rosi per­corsi divul­ga­tivi dall’esplorazione del sistema solare alla geo­gra­fia astro­no­mica. Desta par­ti­co­lare inte­resse la serie di ani­ma­zioni inti­to­lata “C’era una volta il cielo”: un’occasione per ammi­rare la volta cele­ste attra­verso gli occhi di popo­la­zioni anti­che come i Maya e gli Atzechi.

Da metà gen­naio le porte della cupola si apri­ranno alle sco­la­re­sche. Gli inse­gnanti potranno con­cor­dare ani­ma­zioni per­so­na­liz­zate (pre­no­tando le visite al numero 349 6109467) che si adat­tino ai sin­goli pro­grammi didat­tici e, gra­zie al con­tri­buto del Lions Club di Rapallo, potranno accom­pa­gnare gra­tui­ta­mente nello spa­zio i pro­pri alunni.

Villa Quei­rolo ospi­terà alcuni tele­scopi ed incon­tri collaterali. Venerdì 4 gen­naio alle ore 21.00 si terrà una con­fe­renza dal titolo “La cometa dei Re Magi” in cui il diret­tore Osser­va­to­rioA­stro­no­mico del Righi Wal­ter Riva illu­strerà le ipo­tesi scien­ti­fi­che sull’astro che guidò i Re Magi, men­tre sabato 2 feb­braio alle ore 21.00, Alfonso Man­tero e Marina Costa nar­re­ranno“La vita delle stelle”, un viag­gio tra nebu­lose, ammassi stel­lari, super­nove, pul­sar e buchi neri. Il rac­conto della foto­gra­fia della Super­nova SN2011fe ripresa pro­prio da Marina Costa il 24 ago­sto 2011.

Infine, sabato 19 gen­naio e venerdì 15 feb­braio alle ore 21.00, il lun­go­mare Vit­to­rio Veneto ospi­terà un’osservazione pub­blica del cielo attra­verso tele­scopi messi a dispo­si­zione dall’Osservatorio Astro­no­mico del Righi.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>