Published On: Lun, Feb 20th, 2017

M5S contro Salvini per le dichiarazioni sui migranti fatte a Recco

In occasione della campagna elettorale per le elezioni amministrative 2017, ormai iniziata, il leader della Lega Salvini a Recco aveva rilasciato delle dichiarazioni per noi così eccessive (nella forma) da essere controproducenti (nei risultati elettorali). Salvini parlava di polizia che cacci i clandestini strada per strada etc. etc. Nessun dubbio che l’emigrazione clandestina vada bloccata, ma con molta attenzione al rispetto delle parole e dei modi (le parole possono produrre comportamenti errati.
M5S Liguria, col capogruppo Alice Salvatore, ha rilasciato un comunicato stampa su questa vicenda:

“Sulla questione migranti irregolari il MoVimento 5 Stelle chiede il rispetto della legalità, la Lega invece le spara grosse, si rende complice e non trova soluzioni. È anche difficile commentare le parole folli di Matteo Salvini ieri a Recco sull’immigrazione. Siamo al vero e proprio sciacallaggio politico ed elettorale, che non fa altro che istigare all’odio e alla discriminazione razziale, in cerca di titoli sparati sui giornali.

D’altronde, siamo abituati alle sparate della Lega, che minacciava di passare la ruspa sui campi rom e intanto li finanziava ogni anno con decine di milioni di euro, come è emerso dall’inchiesta su Mafia Capitale. Questa è la coerenza di Salvini e del suo partito, che ha trascorso la metà degli ultimi vent’anni al governo senza far nulla per risolvere i problemi legati a immigrazione irregolare e sicurezza.

M5S nel testo chiede di applicare il rispetto della legalità nell’emigrazione da Africa e Oriente, in maniera legale e senza “metodi alla Trump”, ma anche senza “l’immobilismo della sinistra”.