Published On: Mar, Nov 15th, 2016

Manutenzione e segnatura dei sentieri tra Liguria e Toscana

Camminare, talvolta di giorno e talvolta di notte: è l’attività di alpinismo lento dell’associazione Mangia Trekking, che unitamente ai  lavori di manutenzione e segnatura dei sentieri, contribuisce a promuovere lo splendido entroterra ligure.

Al confine con la Val di Vara, nella Lunigiana, crocevia dei cammini che collegano il mar Ligure con l’Appennino, il lavoro umile ma utile prosegue nel laboratorio dell’Arpiola di Mulazzo, dove alcuni associati continuano come volontari a preparare pali e tabelle segnaletiche dei sentieri con legname del territorio lavorato a mano, con pialle e scalpelli, come avveniva un tempo. Dopo la realizzazione, vengono poi pitturati con vernici all’acqua per rispettare l’ambiente e successivamente sistemati nei crocevia lungo i cammini. Operazioni che contribuiscono ad unire le diverse località e a delineare quel percorso così ricco di storia e cultura nelle terre che appartennero ai Malaspina dello Spino Secco.

Si tratta di una fattiva collaborazione con il Comune di Mulazzo, con il Parco Nazionale delle Cinque Terre, con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, con il Parco Regionale di Porto Venere, con il Parco Regionale di Montemarcello Magra Vara e diversi Comuni, che impegna l’associazione Mangia Trekking. In particolare, l’associazione dell’alpinismo lento, nata nel Comune di Sesta Godano, insiste sull’Alta Via dei Monti Liguri, al confine con la Lunigiana. Un’attività importante che merita di essere valorizzata.
loc-indicazioni-sentieri