Published On: ven, Ago 31st, 2018

Manutenzione per la sovrapiastra portuale e altri lavori pubblici a Lavagna

La Commissione straordinaria di Lavagna ha approvato il progetto definitivo relativo ai lavori di
manutenzione straordinaria alla sovrapiastra portuale e relative sovrastrutture. Gli interventi si
rendono indispensabili a seguito della sentenza 2253 del 24/05/2017, nella quale il Comune
di Lavagna è stato condannato a realizzare tutte le opere necessarie alla eliminazione delle infiltrazioni provenienti dalla “sovra piastra” portuale nella parte destinata ad uso pubblico. I lavori consistono, sinteticamente, nel ripristino della guaina impermeabilizzante in PVC e relativa protezione nelle parti più esposte e nella verifica dei risvolti di impermeabilizzazione adiacenti i
cupolotti di areazione in policarbonato con sostituzione di quelli danneggiati. L’importo
dell’intervento ammonta a complessivi € 80.839,76, di cui € 67.649,04 per lavori a base d’appalto,
finanziati con fondi di bilancio comunali. Il progetto è stato affidato dall’Ufficio tecnico comunale
tramite incarico esterno al geometra Paolo Nassano. Per quanto riguarda le tempistiche, una volta
approvato il progetto esecutivo verrà indetta la gara di affidamento dei lavori, che dovrebbero
iniziare prima della fine dell’anno.
In autunno partirà invece il progetto di asfaltature che prevede il rifacimento parziale della
pavimentazione stradale nei tratti del piano viabile maggiormente deteriorati. Gli interventi sono
finanziati mediante contributo assegnato a favore degli enti locali che si trovano nella condizione
di scioglimento, ai sensi dell’art. 143 del testo unico di cui al D. Lgs. 267/2000. L’importo
complessivo è di € 100.000,00, di cui € 78.000,00 per lavori a base d’appalto.
Attraverso lo stesso contributo saranno finanziati anche i lavori di realizzazione di un nuovo
ascensore a palazzo Ravenna, edificio comunale che ospita tra l’altro la biblioteca, la sala Albino e numerose sedi di associazioni. Attualmente la struttura è priva di impianto elevatore, in quanto quello precedentemente in uso risulta irreparabile e non adeguabile alla normativa di sicurezza
vigente. Il nuovo impianto sarà del tipo oleodinamico ad inverter con cabina in acciaio e 4 fermate.
Ai fini della prevenzione incendi sarà dotato di 4 porte con resistenza al fuoco pari a 120 minuti. Il
costo complessivo dell’intervento ammonta a € 29.500,00, con progetto a cura dell’Ufficio tecnico
comunale. I lavori avranno una durata di 45 gg e inizieranno entro la prima decade di settembre.