Published On: Lun, Apr 24th, 2017

Marco Conti: Dov’è finita la messa in sicurezza del porto di Sestri Levante?

Marco Conti (Popolo per Sestri) ricorda all’amministrazione di Sestri levante che “la Regione Liguria è pronta mentre il Comune di Sestri Levante continua a perdere tempo. Il confronto con altri porti del Tigullio -grandi e piccoli, pubblici e privati, è impietoso: da quelli di Santa Margherita e Chiavari a quello privato di Rapallo, fondato dal grande Carlo Riva“. Presentata interpellanza in Consiglio Comunale.

Scrive Conti:

Era il 15 dicembre 2015, quando l’amministrazione comunale affidò l’ennesimo incarico professionale finalizzato alla redazione di uno studio di fattibilità tecnica sugli interventi da realizzare.

In data 30 novembre 2016 la Dirigente dell’Area IV comunicava allo scrivente che “le bozze sono ancora in visione e valutazione da parte di questa A.C che sta valutando richiesta di parziali modifiche. Si rimanda pertanto la trasmissione dello studio di fattibilità appena giungerà alla sua forza definitiva e sarà approvato dalla Giunta Comunale”.

Il forte maltempo del gennaio scorso ha costretto i pescherecci, vista la conformazione dell’approdo, a trovare riparo a pagamento nel porto di Lavagna.

Il 21 marzo 2017 l’ Assessore regionale all’Urbanistica e Demanio Marco Scajola, in risposta ad una interrogazione  del Consigliere Regionale Claudio Muzio sulle problematiche dell’approdo, rispose che: “….l’amministrazione di Sestri Levante […] ha deciso di affidare un incarico professionale finalizzato alla redazione di uno studio di fattibilità. L’incarico è stato conferito e lo studio sviluppato ma, secondo quanto risulta agli uffici comunali, non ne sono al momento in programma atti approvativi. […] Per quanto riguarda i possibili finanziamenti delle opere, interpellato al proposito, il competente Settore Politiche agricole e della Pesca ha comunicato la possibilità di intervenire con i fondi FEAMP, sulla misura 1.43 “porti, luoghi di sbarco”. Lo stesso settore ha sottolineato la necessità di arrivare rapidamente a una delle stime dei costi delle opere, e a una verifica degli interventi finanziabili poiché il primo bando presumibilmente sarà già attivato a primavera”.

Di fronte all’immediata disponibilità della Regione Liguria fa da contraltare il ritardo, ormai cronico, del Comune di Sestri Levante tanto è vero che l’ Assessore ai LL.PP e Demanio Giorgio Calabrò il 18 aprile 2017 dichiarava che non aveva ancora visto il progetto e che una Delibera di presa d’atto non era stata ancora approvata. Pertanto ho ritenuto necessario presentare un’interpellanza in Consiglio Comunale affinché il Sindaco e l’ Assessore provvedano: 

  • Ad approvare urgentemente lo studio di fattibilità con la stima dei costi delle opere, elemento fondamentale per accedere ai fondi FEAMP, considerato che è già passato quasi un anno e mezzo dall’approvazione della Delibera di Giunta Comunale n° 300 che da l’incarico allo Studio Open Building Research Srl;
  • Ad attivarsi , nell’attesa di una soluzione definitiva, a stipulare una convenzione con la Porto di Lavagna Spa per consentire ai pescherecci, in casi di gravi eventi metereologici, di poter ormeggiare gratuitamente;
  • A concorrere con Regione Liguria, di cui c’è da tempo la disponibilità dell’ Assessore Marco Scajola, all’apertura di un tavolo tecnico che veda la presenza dei soggetti coinvolti (Capitaneria di Porto, Associazioni di categoria).

    Porto di Sestri