Published On: Lun, Set 5th, 2016

Mario Soldati, grande scrittore e regista, precursore di Masterchef “spiaggiato” in Liguria

Mario Soldati romanziere, cineasta e buongustaio
Il contributo intellettuale e sociale di un poliedrico testimone del ‘900
Nuccio Lodato, già docente di Storia e critica del cinema all’Università degli Studi di Pavia;
– letture di Loretta Ortolani.
Sabato 10 settembre, ore 17.00 Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure. Ingresso libero

Scrittore, commediografo, professore, sceneggiatore, regista cinematografico e televisivo, giornalista: la personalità di Mario Soldati si espresse in molte forme, tutte caratterizzate da una particolare immediatezza comunicativa.
Autore televisivo e narratore, spaziò dal romanzo al diario di viaggio, dal racconto al teatro, dal reportage etnografico alla critica d’arte.
Un personaggio che ha descritto con efficacia il Novecento e che è proposto a “Spazio Aperto” dal prof. Nuccio Lodato, già Professore di Storia e critica del cinema all’Università di Pavia e Presidente del Teatro Comunale di Alessandria, collaboratore delle principali riviste italiane di cinema.
A lui il compito di tracciare la figura umana e artistica di questo poliedrico torinese che ha più volte cambiato radicalmente la propria vita e che raggiunse la fama negli anni ’50 grazie alle dodici puntate televisive del Viaggio nella valle del Po alla ricerca dei cibi genuini, di cui fu ideatore e conduttore. Fu “l’inventore” della enogastronomia, anche col suo libro Vino al vino.
Un torinese che nel 1960 decise di dividere il suo tempo tra Milano e Tellaro (Lerici, SP) dove morirà nel 1999, a 96 anni.
loc mario soldati

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>