Published On: Sab, Apr 5th, 2014

Massimo Casaretto si candida come sindaco di Carasco

Elezioni comunali in molte località del Tigullio. A Carasco arriva oggi la presentazione ufficiale del candidato Casaretto, sostenuto dalla lista civica “Insieme per Carasco”.Sarà interessante vedere se le conseguenze del disastroso crollo del ponte di collegamento della Fontanabuona con l’autostrada, a Carasco, determinerà degli spostamenti di voto oppure no.

Biografia

Massimo Casaretto, 60 anni, residente a Carasco, ex-dipendente Ferrovie dello Stato, coniugato con Patrizia,  consigliere comunale di minoranza uscente.

Figlio di Luigi, detto “l’Alpino”, Cavaliere della Repubblica e realizzatore del monumento ai caduti di Via IV Novembre inaugurato nel giugno del 1957.

Da sempre Massimo è vicino ai bisogni della gente e impegnato nel sociale, nel 1978 è stato cofondatore della società polisportiva Old Stars Carasco presso la quale ha gestito la Scuola Calcio ed il settore giovanile.

Attualmente Massimo Casaretto è capogruppo degli “Alpini di Carasco” e presidente del “Circolo Endas”, si propone alla carica di Sindaco affinché, nei prossimi cinque anni,  l’Amministrazione Comunale di Carasco sia  guidata da una persona vicina ai cittadini, presente sul territorio ed aperta al dialogo.

L’obiettivo del candidato e della Lista Insieme per Carasco è promuovere un cambiamento migliorativo fondato sulle seguenti priorità: attenzione e sostegno alle famiglie e alle attività produttive, seria ed efficace manutenzione delle infrastrutture, tutela dell’assetto idrogeologico del territorio comunale, istituzione di un Asilo Pubblico, potenziamento della raccolta differenziata.

Massimo Casaretto

Massimo Casaretto

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Lodovico Vecchi ha detto:

    Pieno sostegno da parte mia e di tutti i dipendenti Simco residenti a Carasco.

    Lodovico Vecchi

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>