Published On: Mer, Giu 5th, 2013

Massimo Sivori ripropone i punti chiave del suo programma

Siamo agli ultimi tre giorni di una lunghissima ed estenuante campagna elettorale. Elettori, candidati e giornalisti sono provatissimi. Ormai è difficile spostare dei voti, i candidati puntano tutti e due a evitare il (probabile) astensionismo…
Ecco una ricapitolazione delle proposte elettorali di Massimo Sivori, prima del ballottaggio delle comunali a Sestri Levante:

“C’è bisogno di proposte concrete per risolvere i problemi reali e superare la crisi” – afferma Sivori, a proposito dei temi caldi del lavoro e dell’industria, particolarmente sentiti in questo periodo di difficoltà: “Abbiamo in cantiere varie proposte per difendere il lavoro e creare nuove opportunità, penso ad esempio ad un vincolo assoluto di destinazione d’uso per le aree occupate dai cantieri, che saranno modificabili solo tramite referendum popolare. ”Monitoraggio delle grandi imprese, collaborazione con le rappresentanze dei lavoratori, potenziamento dello sportello “Informagiovani” sono alcune delle idee sulle quali lavorerà Sivori nel caso diventasse primo cittadino di Sestri Levante.

Quindi, nessuna cesura tra industria e turismo, vocazione naturale di questa zona, che deve essere una risorsa da potenziare per creare posti di lavoro. La scommessa di Sivori è il progetto “SOS Imprese”: “Un accordo con un pool di banche per istituire un fondo di 15 milioni di euro da distribuire alle imprese meritevoli, per superare l’attuale crisi: il comune agirà come “presentatore”, attraverso uno screening sulle aziende che faranno richiesta. Naturalmente le imprese verranno scelte in base a precisi criteri, attualmente in fase di studio”.

A proposito invece di Green Economy: “Sicuramente è una prospettiva  interessante per la nostra cittadina, farò il possibile per attivarmi anche in tal senso, col supporto di tecnici e professionisti del settore”.

 “Come ho sempre affermato, per me non contano i colori delle fazioni politiche ma solo le persone e le idee. Mi faccio interprete della volontà di cambiamento dei cittadini, al di là ed al di fuori della casta politica, sono pronto a questa sfida”.

  Di seguito i punti tratti dal Programma per Sestri Levante del Candidato Sivori sui temi dell’Industria e del Lavoro.

Vincolo assoluto di destinazione d’uso per le aree occupate dalle grandi industrie quale ostacolo ad eventuali speculazioni. L’eventuale modifica della destinazione d’uso sarà decisa esclusivamente dai cittadini per mezzo di un referendum popolare.

S.O.S Imprese  – accordo con gruppo bancario per aiutare le aziende in difficoltà a superare l’attuale crisi e favorire nuove iniziative commerciali, grazie all’utilizzo di strumenti finanziari dedicati.

Difesa dei posti di lavoro, grazie ad un costante monitoraggio della situazione economica industriale delle grandi aziende presenti sul territorio, con eventuali interventi preventivi in difesa dell’occupazione.

Potenziamento dello sportello “Informagiovani“, per favorire l’ inserimento nel mondo del lavoro dei giovani.

Vigilanza continua sull’andamento delle grandi industrie presenti sul territorio (in particolare, Arinox e Fincantieri) sia chiedendo alle stesse informazioni dettagliate – quando possibile – sia con richieste attraverso organi di controllo.

 Massima collaborazione con le rappresentanze dei lavoratori , per mantenere le attività produttive sul nostro territorio.

 Sviluppo del Turismo per la creazione di nuovi posti di lavoro.

Il turismo è il vero motore dell’economia di Sestri Levante. E’ pertanto indispensabile stimolare e favorire la crescita di strutture specifiche per incrementare e coordinare la ricettività turistica.

 Agevolazioni alle piccole imprese  al fine di attirare nuove attività.
banner-sivori

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>