Published On: Ven, Dic 21st, 2012

Medaglia d’argento europea per le ragazze della Rapallo Pallanuoto

Share This
Tags

arianna-gragnolatiRAPALLO. Le ragazze della Rapallo Pal­la­nuoto si fer­mano a un passo dalla vetta d’Europa. Nella finale gio­cata que­sto pome­rig­gio, alle 19, nella piscina Felice Cascione di Impe­ria. Nella finale della Super­coppa Euro­pea, le rapal­lesi (che hanno acqui­sito il titolo della Ferla Pro Recco, vin­ci­trice della Coppa dei Cam­pioni) non rie­scono ad andare oltre ad un 10 a 7 con­tro la squa­dra di casa, la Rari Nan­tes Medi­ter­ra­nea Impe­ria, deten­trice della coppa Len.

Sfu­mano così le spe­ranze di ripor­tare nella bacheca della piscina di Rapallo un altro tro­feo, dopo i nume­rosi titoli con­qui­stati negli anni passati.

Par­tita per il Rapallo subito in salita: spinte dal tifo incal­zante dei tanti soste­ni­tori pre­senti sugli spalti, le impe­riesi chiu­dono il primo par­ziale di gioco sul 4–1: a segno per le gial­lo­blu va Dora Kiste­leki, con una palom­bella. Durante l’intervallo mister Mario Sina­tra cerca di suo­nare la carica, ma anche la seconda fra­zione di gioco si con­clude con la supe­rio­rità dell’Imperia, avanti per 7 a 2, con le rapal­lesi che non rie­scono a sbloc­carsi sotto porta nep­pure su rigore (il por­tiere delle gial­lo­rosse Giu­lia Gor­lero para il penalty tirato da Elisa Quei­rolo). A segno va invece Sonia Criscuolo.

Sina­tra chiede più tran­quil­lità e pres­sing, ma anche il terzo tempo si con­clude con il van­tag­gio dell’Imperia (di 9 a 4) nono­stante i ten­ta­tivi di rimonta del Rapallo, che vanno a rete con Arianna Gra­gno­lati e ancora con Kiste­leki (su rigore). Forti del van­tag­gio, nell’ultima fra­zione di gioco alle impe­riesi non resta che gestire il risul­tato. Il Rapallo tenta il tutto per tutto, ma prima il palo (su tiro di Quei­rolo) e a più riprese Gor­lero sbar­rano la porta. Guizzo d’orgoglio di Quei­rolo, Cotti e Gra­gno­lati, che rie­scono ad andare a segno. Ma niente da fare: il pun­teg­gio ci schiude sul 10 a 7, sven­to­lano le ban­diere gial­lo­rosse, la Medi­ter­rana Impe­ria sale sul tetto d’Europa.

Alla Rapallo Pal­la­nuoto restano una comun­que impor­tante meda­glia d’argento, il ram­ma­rico e la pos­si­bi­lità di pren­dersi la rivin­cita sabato, nella gara casa­linga di cam­pio­nato pro­prio con­tro l’Imperia.

Nei primi due quarti di gioco abbiamo fati­cato a tro­vare il filo del gioco, le avver­sa­rie sono par­tite più con­vinte – com­menta Mario Sina­tra – Non sono deluso, cer­che­remo di rifarci sabato in cam­pio­nato. Certo, il ram­ma­rico c’è: per­dere non piace a nes­suno. C’è stato poco gioco di squa­dra, non c’è stata la deter­mi­na­zione mostrata le alte volte, ma anche nelle ultime due fra­zioni di gioco”.

Siamo par­titi ordi­nati nel primo tempo, ma la difesa avver­sa­ria ci ha messi subito in grande dif­fi­coltà: prova ne sia che nella prima metà di gioco, al cen­tro­boa Fras­si­netti siano arri­vate sì e no due palle gio­ca­bili – aggiunge il diret­tore spor­tivo Ales­san­dro Mar­tini – L’Imperia ha fatto tutto quello che doveva fare, e lo ha fatto bene, men­tre a noi è andato tutto storto: da una situa­zione del genere si esce solo se si ha grande forza d’animo e con l’esperienza, altri­menti c’è poco da fare. Loro, poi, veni­vano da una scon­fitta in cam­pio­nato e forse erano più moti­vate: noi invece, reduci dalla vit­to­ria di Cata­nia, abbiamo forse pagato un po’ troppa eufo­ria. Ed è man­cato l’amalgama di squa­dra”.

Le for­ma­zioni:

Medi­ter­ra­nea Impe­ria: Gor­lero Giu­lia, Ralat, Bor­riello, Gor­lero Glo­ria, Stie­ber, Emmolo, Car­rega, Russo, Risivi, Ben­car­dino, Drocco, Pomeri, Casanova.

Rapallo Pal­la­nuoto: Stasi, Gra­gno­lati, Zer­bone, Kiste­leki, Quei­rolo, Ber­tola, Bonino, Cri­scuolo Sonia, Cri­scuolo Clau­dia, Ram­baldi, Cotti, Fras­si­netti, Isola.

Testo di Sil­via Fran­chi e Cate­rina D’Amico ]

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>