Published On: Sab, Dic 31st, 2016

Meningite a Chiavari: regredisce l’infezione della donna ricoverata

Stabili ma sempre gravi le condizioni della signora di Chiavari di origine peruviana ricoverata al San Martino di Genova dalla sera di Natale per una meningite. Gli esami del sangue rilevano che l’infezione è in stato di leggera regressione, anche se è presto per dire che la fase critica è superata. Lo sostiene il dottor Valerio Del Bono della clinica di malattie infettive a San Martino.
Del Bono dichiara che non siamo di fronte a un’emergenza epidemica: in Liguria ogni anno ci sono dai 30 ai 50 casi di infezione da meningocco. Per la ASL4 chiavarese i casi gravi come quello della paziente ora al San Martino “Sono molto rari e non sono mai stati mortali”, nel periodo più recente.

Sono stati sottoposti a profilassi con gli antibiotici tutti i contatti stretti dell’ammalata, cioè i familiari e tutti coloro che hanno frequentato continuativamente la sua abitazione nei 7 giorni precedenti la comparsa della sintomatologia.
Si ricorda che il contagio si manifesta entro una settimana dal contatto (10 giorni per la forma batterica). Non sono a rischio i contatti occasionali, cioè chi casualmente ha contattato la signora al di fuori dell’abitazione (ad esempio salutandola o stringendole la mano).
Tutti i dettagli sulla malattia e la prevenzione sul sito del Ministero della Salute.

Ospedale san Martino, Genova