Published On: Sab, Mag 25th, 2013

Meteo allarmismo sul climate change: a Roma nel 352 nevicò il 5 agosto

Come abbiamo scritto ieri, è un anno di grandi piogge e grande freddo anche in Liguria. Del resto, un tempo non esistevano le crisi finanziarie internazionali. Esistevano le carestie, provocate dalle annate con tempo gramo.
Ciò che si sta perdendo oggi è proprio la memoria del passato.
Così a ogni passo e a ogni nube si dice che il tempo sta cambiando, non ci sono più le stagioni, fa troppo freddo, fa troppo caldo, piove troppo, piove troppo poco…

Ebbene, la memoria storica non è da poco. Le memorie di un parroco di Comuneglia (Varese Ligure) nell’Ottocento riportano già i casi delle piogge sahariane, con la cadute di sabbia rossa.
Molti anziani ricordano nevicate in Liguria avvenute in aprile, maggio e giugno.
Poi si deve ricordare la nevicata di Roma, nel 5 agosto 352, una data insospettabile per i fanatici del complottismo e del clima impazzito per mano umana (cosa diversa dall’inquinamento che tutti vediamo).
Da ciò nacque la Madonna della Neve. Se è nevicato a Roma nel 352, può far freddo anche in Liguria a fine maggio. Se il maltempo secoli fa colpiva le coltivazioni e creava la fame, oggi il maltempo colpisce il turismo e crea (un po’) di fame e preoccupazioni. Ma il sole, come il destino, non si può comprare.

madonna della neve

Madonna della Neve

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>