Published On: Gio, Ago 13th, 2015

Meteo: Ferragosto bagnato, con possibili forti piogge

In questo periodo in Liguria vi sono stati già alcuni allarmi meteo poi risultati sbagliati, ma non troppo. Per esempio, l’unica perturbazione di luglio in Liguria non procurò nessun danno alla Riviera ligure -nonostante l’allerta Arpal-, ma a Firenze ha provocato ingenti problemi, con trombe d’aria e allagamenti.
Quindi è difficile fare previsioni nel periodo del caldo estivo. Soprattutto se si vuole evitare di fare terrorismo giornalistico (“innalzamento delle temperature”, ciclone”, “piogge che diventano “tifoni” etc.). I rilevamenti sull’ozono poi “sono alle stelle”. Normale col caldo, nei centri urbani come Genova, superare i valori standard. Meno normale farci su una decina di articoli come purtroppo avviene anche nelle terre di Cristoforo Colombo.
Di sicuro a partire da venerdi vi sarà un calo delle temperature e il cielo sarà coperto da uno strato nuvoloso consistente. Le piogge saranno più o meno forti a seconda dell’intensità e della direzione del vento.

Le piogge arriveranno dopo un periodo di siccità. Ecco come Mitì Vigliero ricorda i riti e miti per propiziare la pioggia in Italia e altrove:

Nonostante spesso rompa le scatole ai vacanzieri, non bisogna scordare che è sempre un elemento prezioso perché, come dicono in Alto Adige, “la pioggia è oro e non si può pagar con l’oro”.

E visto che non la si può comprare, la saggezza popolare in casi d’emergenza, quali l’afa e la siccità, ha sempre tentato altri rimedi per procurarsela.

Nelle campagne serbe (e in quelle rumene e renane) un gruppo di ragazze sceglieva – e ancora sceglie, nelle zone molto rurali – una di loro, chiamandola Dodola; questa viene spogliata completamente e rivestita solo di frasche, fiori e verdura.

Poi è messa alla testa di un corteo che passa di casa in casa cantando e invocando l’acqua dal cielo: e da ogni uscio visitato esce la padrona di casa che rovescia un secchio d’acqua sulla testa della Dodola.

Non si sa quanto funzioni, ma almeno lei quel giorno sarà di sicuro rinfrescata.

In Bulgaria i contadini versano nei campi dell’acqua benedetta passandola da uno staccio, per imitare la pioggia; in Spagna, Austria, Italia in processione attraverso i campi, anziché la Dodola si portano statue di Vergini, Crocifissi, salme di Santi.

Sempre la saggezza popolare insegna che gli animali sono importanti segnalatori di pioggia; traducendo innumerevoli proverbi dialettali italiani, si scopre che pioverà presto quando le farfalle svolazzano numerose e agitate intorno alle finestre delle case; i lombrichi escono dalla terra; i buoi e le mucche bevono più a lungo e icavalli alzano la testa verso il cielo; quando le api restano attorno all’aveare e non vanno a cercare il polline… (… SEGUE sul sito Placida Signora)

meteo 14 novembre 2014

meteo 14 novembre 2014

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>