Published On: dom, Mar 11th, 2018

Meteo Liguria: allerta arancione fino a lunedi 12. Scuole chiuse. Troppa prudenza?

La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA METEO PER PIOGGE DIFFUSE E TEMPORALI diramata da Arpal.
Scuole chiuse. Un eccesso di prudenza dovuto a timori giudiziari?
Di conseguenza nel Tigullio le scuole e le strutture sportive saranno chiuse nella giornata di lunedi 12 marzo [misura obbligatoria, in caso di allerta arancione o rossa, anche se al momento abbiamo conferma di chiusura solo a Sestri levante, ndr]. La misura comincia a essere eccessiva? E’ vero e giusto che dopo il caso De Vincenzi a Genova, nessun politico voglia rischiare, ma nello stesso tempo sarebbe opportuno trasferire la responsabilità dal Centro dell’Impero (la politica, che non è più “impero”, tra l’altro) alle famiglie: se una famiglia abita vicino a una scuola e in una zona non alluvionabile deve avere diritto di mandare i figli a scuola.
Tra allerte, elezioni, feste locali, la frequenza delle scuole è ormai diventata una barzelletta, soprattutto se la confrontiamo con la durezza delle scuole all’estero, sia per la didattica, sia per l’organizzazione, come per gli orari. Vedi in Giappone, in Cina, Regno unito

ZONA A: ALLERTA GIALLA PROLUNGATA FINO ALLE 14 DI LUNEDI’ 12 MARZO

ZONA B: ALLERTA ARANCIONE PROLUNGATA FINO ALLE 17.59 DI DOMENICA 11 MARZO, POI ALLERTA GIALLA FINO ALLE 14 DI LUNEDI’ 12

ZONA C: ALLERTA ARANCIONE PROLUNGATA FINO ALLE 18 DI LUNEDI’ 12 POI GIALLA FINO ALLE 23.59 SEMPRE DI LUNEDI

ZONE D ED E: ALLERTA GIALLA PROLUNGATA FINO ALLE 14 DI LUNEDI’ 12

LA SITUAZIONE: il passaggio dell’atteso fronte atlantico ha provocato precipitazioni che, sulle 12 ore, sono state di 159 millimetri a Monte Pennello, alle spalle del Ponente genovese, 142 millimetri a Mele, 132, 2 millimetri a Madonna delle Grazie.  Nella zona D si segnalano i 108,2 millimetri di Urbe Vara Superiore (Savona), mentre nella zona A ci sono 75.8 millimetri ad Airole; nelle zone E e C fino ad ora cumulate massime inferiori ai 60 millimetri. Sulle 6 ore, invece, Monte Pennello ha toccato 107 millimetri, Mele 95. Da segnalare come l’intensità massima oraria sia stata finora  “solo” di 32 mm, ben lontana dai valori a cui purtroppo il territorio ligure è abituato. Si è trattato, finora, di piogge diffuse che, infatti, non hanno generato significative risposte da parte dei corsi d’acqua. Le precipitazioni proseguiranno nelle prossime ore per andare poi a scemare nel tardo pomeriggio. Dalla serata, però, l’atmosfera si farà nuovamente instabile per un flusso umido di Sud Ovest nei bassi strati che potrà dar luogo a fenomeni anche temporaleschi e rovesci soprattutto tra il Centro e il Levante della regione.

Ecco il dettaglio previsionale come da avviso meteorologico:

DOMENICA 11 MARZO:  un intenso fronte atlantico interessa l’intera Regione con associate piogge diffuse e rovesci anche di moderata intensità su BCDE, puntualmente fino a forti; le cumulate saranno elevate su ABCE, significative su D. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su ABCDE. Fenomeni in attenuazione dal pomeriggio a partire da Ponente. Venti forti meridionali su CE con raffiche fino a burrasca forte (80-90 km/h), forti settentrionali su AB. Mare molto mosso, localmente agitato dal pomeriggio su BC.

LUNEDI’ 12 MARZO:  a seguito del fronte atlantico persistono condizioni di instabilità con possibili piogge o rovesci localmente forti quantitativi significativi su CE. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su BCE, bassa probabilità di temporali forti su AD. Fenomeni in attenuazione a partire dal pomeriggio. Venti forti da Sud-Ovest su ABC anche rafficati (55-65 km/h) Mare molto mosso in aumento fino ad agitato per onda da SW con possibili mareggiate su ABC a partire dal pomeriggio.

MARTEDI’ 13 MARZO:  Ancora possibili locali rovesci ed isolati temporali nelle ore centrali del giorno su ABCDE. Mare agitato su BC per onda da Sud-Ovest con possibili mareggiate sulle coste esposte, in calo dal pomeriggio.

La suddivisione del territorio regionale per zone di allertamento è la seguente:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia