Published On: Lun, Lug 8th, 2013

Miglioramenti per l’acquedotto di Sestri

Il Comune di Sestri Levante comunica l’avvio di alcuni lavori di miglioramento della rete idrica comunale. Alcuni di questi sono attesi da anni (negli ultimi piani di alcune case di via Fico, infatti, era necessario ricorrere a pompe per avere acqua potabile).

Circa il costo di 2 cent per la distribuzione di acqua naturale filtrata negli appositi spazi, che hanno avuto un largo successo, va detta una cosa aggiuntiva, che speriamo sia già stata segnalata. Mentre infatti l’erogazione dell’acqua gassata avviene con un getto veloce, quella dell’acqua naturale è talmente lenta da creare eccessive code. Colpa anche di gente che viene da fuori Sestri levante a “fare il pieno di acqua”. Sarebbe infine utile un terzo distributore, più in centro, entro l’estate. Sono comunque altri due quelli previsti.

COMUNICATO
Incontro questa mattina in Comune tra il Sindaco Valentina Ghio e l’Amministratore Delegato della Società Acqua Potabile che gestisce l’acquedotto cittadino

 In primo piano alcuni importanti interventi da parte della S.A.P. Sul territorio: il primo per un importo di 250.000,00 euro riguarda il potenziamento del l’acquedotto di Via Fascie e via Fico. Si tratta del primo lotto di un progetto complessivo che riguarderà nei prossimi anni anche via Nazionale e Corso Colombo.

Per quanto riguarda l’approvvigionamento delle frazioni, i tecnici hanno dato ampie assicurazioni sul funzionamento degli impianti di sollevamento dell’acqua potabile. A questo riguarda è da segnalare i posizionamento di un tele controllo nel serbatoio di Villa Tassani, che in tempo reale segnalerà eventuali cali delle riserve idriche.

Il Sindaco ha poi chiesto spiegazioni circa l’entrata in funzione del costo di 2 centesimi, per l’erogazione di acqua non gasata dalle due fontanelle pubbliche (Via Salvi e Piazza Caboto).

La ragione,ha spiegato l’Amministratore delegato della S.A.P, è determinata dagli sprechi di acqua verificarsi nei primi sei mesi dall’entrata in funzione degli impianti, durante i quali l’acqua ad erogazione libera è stata utilizzata anche per usi non alimentari.

In sostanza chi vorrà prelevare acqua fresca frizzante utilizzerà la tessera (ricaricabile direttamente dalle fontanelle) con la spesa di 0,8 centesimi al litro; chi vorrà acqua naturale dovrà inserire una monetina da 2 centesimi direttamente nell’impianto oppure utilizzare la tessera (in consegna presso gli uffici del l’acquedotto).

Il Sindaco, visto i uccisa ottenuto dal servizio, oltre 100.000 litri di acqua erogata nei primi sei mesi del 2013, ha chiesto alla Società dell’acqua potabile di istallare altre due fontanelle possobilmente una più vicina al centro cittadini e una verso i centri frazionari, una proposta che va nell’ottica di diminuirà l’utilizzo dei contenitori in plastica e utilizzare sempre più l’acqua delle sorgenti Sestresi che anche secondo le ultime analisi è da considerare ottima.

acqua

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>