Published On: Mer, Apr 3rd, 2013

Miserabile furto al Circolo dei pescatori Balin

Audace (o meglio: vile) colpo dei soliti ignoti nella “baracca” dei pescatori, la costruzione innalzata decine di anni fa nello spazio di una notte dalla gente del posto, contro la burocrazia e senza aspettare le autorizzazioni -che poi arrivarono, vivaddio…
Ieri notte, approfittando del buio, qualcuno (forse una persona soltanto) si è introdotto nel prefabbricato entrando dalla finestra lato mare. E’ salito coi piedi sopra il biliardo e si è diretto verso la cassetta degli spiccioli, dove i vecchi associati (quasi 100) mettono i decini per autopagarsi l’acqua minerale e le aranciate. Presi anche altri 20 o 30 euro di donazioni per un cd su Sestri Levante in conto vendita. In tutto sono stati asportati un centinaio di euro (forse anche 200).
Ma i ladri hanno anche prelevato martelli e altri attrezzi.
Si è capito poi perché: avevano infatti intenzione di derubare anche i vicini bagni Liguria. Un vetro dei bagni -lato mare anche questo- è stato rotto con un martello prelevato nella sede del Circolo Balin. Ma il furto nello stabilimento balneare è finito lì, visto che è entrato in funzione un allarme.

Difficile capire se il furto e il tentato furto sono da attribuire a un extracomunitario o a una persona del posto. I carabinieri svolgeranno indagini.
Solidarietà al Circolo Balin e ai bagni Liguria da parte di Tigullio News.
La “baracca” dei pescatori vive le sue ultime settimane: entro un mese il Circolo sarà spostato nella sua nuova sede, a pochi metri di distanza. Prevista l’integrazione col Museo della città.
Ma la vecchia “baracca”, custode di vere storie di mare, resterà indimenticabile.

Circolo pescatori Balin

Circolo pescatori Balin

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>