Published On: Lun, Apr 14th, 2014

Mostra di Guido de Lorenzis al Salotto dell’hotel Rosabianca di Rapallo

“Sono nell’aria nuovi grandi eventi. Non dobbiamo accontentarci più soltanto di desiderare una vita felice; bisogna, soprattutto, che noi impariamo a conoscerla nel suo significato reale per poi VIVERLA”.

Parole di Guido De Lorenzis (pittore, scultore, insegnante, accademico) dal suo libro “Insieme verso i 2000 – L’uomo delle stelle”. E proprio “L’uomo delle stelle” è il titolo dell’evento predisposto per il mese di aprile dal Circolo Culturale “Fons Gemina”, a tre anni dalla scomparsa dell’artista.

“Un tributo doveroso – sottolinea il presidente Gianni Arena – un omaggio verso un grande rapallese, cui mi ha legato anche un rapporto di reale amicizia. Con passione, organizzai una sua mostra all’Antico Castello; ora, con orgoglio, vogliamo ricordarlo a tutta la cittadinanza”.

Questo, con una retrospettiva che sarà allestita presso il “Salotto dell’Antica Casa sul Mare” dell’Hotel Rosabianca e inizierà con l’evento vero e proprio il 16 aprile (ore 18); la mostra, dove saranno esposti quadri, opere e scritti di Guido De Lorenzis che i parenti hanno generosamente messo a disposizione, si protrarrà fino al 10 maggio, con ingresso libero. Nel corso della presentazione, si terrà anche un intervento musicale per chitarra a cura del figlio del Maestro, Luca

“Desidero ringraziare tutti coloro – sottolinea Arena – che si sono prodigati in favore questo evento: la famiglia De Lorenzis, la dott.ssa Emanuela Caire (direttrice dell’Hotel Rosabianca) e i membri del Circolo. Le opere di Guido sono un patrimonio importante, che è giusto diffondere anche tra i più giovani”.

Proprio per questo, “Fons Gemina” intende sollecitare la presenza di alunni delle scuole medie e superiori, perché un tempo anche lui insegnò arte fra i banchi scolastici e molti suoi ex-ragazzi non lo hanno dimenticato. “Li autorizzò, primo fra pochi – ricorda il fratello Giuseppe – a dargli del tu; ma non doveva mancare il rispetto, su questo era inflessibile”.

Appuntamento di grande rilevanza, per il rapallese di cui De Chirico scrisse:  “…Un giovane questo che conosce il disegno, mentre altri artisti (spesso) non sanno far altro che deturparlo…”.
de lorenzis

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>