Published On: Ven, Mag 31st, 2019

Mostre e laboratori al Musel di Sestri Levante: i bambini al centro delle attività

Domenica 26 maggio si è chiusa dopo un grande ed inaspettato successo di pubblico (oltre 230 visitatori in meno di dieci giorni di apertura!) la mostra “La storia in soffittacurata dai bambini e dalle insegnanti dell’Istituto Comprensivo di Sestri Levante, in collaborazione con MuSel e LabTer Tigullio (in particolare dalle classi II B e II C del plesso di Via Lombardia e dalla II A della scuola di Piazza della Repubblica).

Sabato 1 giugno, alle ore 16.00, sempre nella sala espositiva al secondo piano di Palazzo Fascie, verrà invece inaugurata la mostra “Voi grandi siete tutti uguali!. La mostra sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 fino a domenica 16 giugno. Il MuSel, Museo Archeologico e della Città, e la Biblioteca civica di Sestri Levante vi presentano Mafalda, la bambina “terribile” creata dalla matita di Quino, alle prese con i grandi, con il loro conformismo e la loro quotidianità, spesso ottusa e banale. Ma che esempio possono dare questi adulti incerti, noiosi, distratti, ad una bambina come Mafalda? Quanto è difficile crescere e preoccuparsi delle sorti del mondo! I bambini hanno comunque tanti diritti e Mafalda li vuole presentare a tutto il pubblico con il suo consueto umorismo. Quest’anno sono trent’anni esatti dalla formale approvazione nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia: essa rappresenta lo strumento normativo internazionale più importante e completo in materia di promozione e tutela dei diritti dell’infanzia. Contempla l’intera gamma dei diritti e delle libertà attribuiti anche agli adulti (diritti civili, politici, sociali, economici, culturali). Ma addirittura sono passati quarant’anni dall’Anno Internazionale del Bambino (1979) e, proprio in occasione di questo evento, l’UNICEF chiede a Quino di illustrare i dieci principi della Dichiarazione dei Diritti del Bambino: Quino realizza le illustrazioni e ne cede gratuitamente all’UNICEF i diritti.

Non è un caso che il tema dei diritti dei bambini venga affrontato in questo inizio giugno come evento collaterale dell’Andersen Festival poiché la coscienza è uno dei temi fondamentali dell’edizione di quest’anno, la coscienza che è in ognuno di noi, adulto, che ci porta a crescere bambini sensibili e attenti alle sorti del mondo nel quale si troveranno a vivere il loro futuro.

A completamento della mostra, nella sala espositiva al secondo piano di Palazzo Fascie, sarà possibile ammirare i fumetti preparati dagli alunni di alcune classi dell’Istituto Comprensivo di Sestri Levante, magistralmente seguiti dal Duo Magia de Orb, composto da Marco Stefanni e Gianluca Malberti, vincitori del premio H.C.Andersen 2018 per la sezione Graphic Novel.

Nell’ambito della mostra “Voi grandi siete tutti uguali!” il MuSel propone una serie di appuntamenti dedicati proprio ai bambini e alle loro famiglie: si inizia proprio sabato 1 giugno con l’inaugurazione della mostra alle 16.00, con i saluti delle autorità, e a partire dalle 16.30 il laboratorio “Io sono così a cura di Maria Rocca, esperta di didattica dell’arte: l’attività sarà principalmente rivolta ai bambini di età compresa tra i 4 e gli 8 anni. Al termine del laboratorio una piccola merenda offerta dal Centro Latte Tigullio e dalla Cooperativa Zucchero Amaro di Chiavari, sponsor dell’iniziativa.

Il laboratorio “Io sono così” sarà poi, replicato sabato 8 e domenica 9 alle ore 10.30: i piccoli partecipanti accompagnati da letture dedicate saranno invitati a rappresentare se stessi, mentre i loro pensieri e le loro passioni saranno disegnate e colorate dentro la forma.

Il duo Magia De Orb invece propone nei giorni 6-7-8-9 giugno alle ore 16.00, quattro incontri dal titolo “Realizziamo insieme una fiaba a fumetti” finalizzati proprio ad avvicinare e rendere parte attiva tutte le persone interessate, genitori e figli, all’approccio con l’arte del fumetto, sia come forma di espressione e narrazione, sia come professione, perché in fondo con la fantasia si ha uno strumento affascinante, personale ed infinito e il fumetto, come tante altre forme d’arte, è solo un mezzo a propria disposizione per esprimersi.

Chiuderà la mostra domenica 16 giugno alle 10.30 la visita-gioco, o meglio l’archeo-quiz, curato dall’archeologa e guida turistica Ilaria Lanata, Io ero così, un’attività che si svolgerà tra le sale del Museo Archeologico e la mostra “Voi grandi siete tutti uguali!” per approfondire in maniera divertente e giocosa la figura del bambino nell’antichità, i giochi, lo stile di vita, il rapporto con i genitori, e… i suoi diritti. L’iniziativa è peraltro inserita nella programmazione delle Giornate Europee dell’Archeologia.

Tutte le attività organizzate nell’ambito della mostra “Voi grandi siete tutti uguali!” sono su prenotazione obbligatoria chiamando il n. 0185 478530 oppure scrivendo a info@musel.it

Si segnala inoltre che per tutto il periodo dell’Andersen Festival, dal 6 al 9 giugno, chiunque voglia visitare il MuSel entrerà con biglietto promozionale a 3 euro anziché 5 euro.

Non si dimentichi altresì che nei due piani del Museo è allestita la mostra, sempre dedicata ai bambini, “Tu che mi guardi, tu che mi racconti”, esito delle attività didattiche svolte con Maria Rocca nel corso negli AndersenLab da parte di cinque classi dell’I.C. di Sestri Levante.

Il MuSel si trova nel Palazzo Fascie Rossi in Corso Colombo 50 a Sestri Levante, ed è aperto regolarmente tutti i giorni, anche al lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17.