Published On: Sab, Apr 26th, 2014

Movimento 5 Stelle di Sestri Levante e Lavagna al depuratore di Santa Margherita

sopralluogo m5s al depuratore di SML 1SESTRI LEVANTE. Il 24 aprile il consigliere comunale del M5S Sestri Levante Martino Tassano, Giancarlo Stagnaro di Segesta Domani, l’ex consigliere Vincenzo Gueglio, il candidato sindaco M5S a Lavagna Alessandro Lavarello e un nutrito gruppo di attivisti  hanno visitato il nuovo impianto di depurazione delle acque di Santa Margherita Ligure, accompagnati dai tecnici di Idrotigullio e dagli ingegneri di Mediterraneo Acque. “La visita fa parte del percorso tecnico/conoscitivo di M5S sul tema in oggetto, dopo aver gia’ visitato l’impianto di depurazione chimico/fisico di Sestri Levante situato nella Baia del Silenzio, dopo aver partecipato agli incontri pubblici organizzati dall’amministrazione comunale uscente di Lavagna nel proprio comprensorio e agli incontri organizzati dall’Associazione capitanata da Vincenzo Gueglio nel comune di Sestri Levante – spiega Tassano -. Questa iniziativa nasce dalla necessita’ di conoscere e approfondire ulteriormente il tema in questione, per poi successivamente valutare quale tipo di scelta applicare per la depurazione delle acque a seguito dell’attuale progetto (in corso d’opera) del depuratore comprensoriale di Lavagna”.

sopralluogo M5S al depuratore d SML 3Ecco il resoconto dettagliato del sopralluogo: “L’impianto di Santa Margherita Ligure e’ l’unico all’avanguardia in tutto il Tigullio, la struttura e’ completamente sotterranea quindi senza alcun impatto visivo e occupa circa 3500 mq. La tecnologia utilizzata e’ quella a fanghi attivi con sistema a membrane – spiega Tassano -. L’impianto, inaugurato l’anno scorso ha una capacità di 36000 abitanti equivalenti disposto su più linee modulari ed e’ costato complessivamente 20 milioni di euro di cui circa la meta’ di opere edili. Per il funzionamento sono impiegate 3 persone e il costo di gestione complessivo e’ di circa 850000 euro annui. Le acque deputare grazie all’utilizzo delle membrane sono completamente riutilizzabili per tutti gli usi non potabili (irrigazione, lavaggio, strade, ecc.), infine l’impianto lavorando in leggera depressione non rilascia odori verso l’esterno e l’aria in uscita viene filtrata per lo stesso motivo. E’ stato realizzato un video tramite l’utilizzo di un drone con riprese dall’alto, che verra’ caricato in rete sulla pagina ufficiale di M5S Sestri Levante, per dare modo a tutta la cittadinanza di visualizzare il funzionamento dell’impianto”.

sopralluogo m5s al depuratore di SML 2Il M5S Sestri Levante, insieme all’Associazione di Vincenzo Gueglio e ai Consiglieri della lista Civica Segesta Domani, si è sempre dichiarato contrario al progetto del depuratore comprensoriale di Lavagna. “Abbiamo individuato come soluzione per il nostro comprensorio un depuratore che capti le acque nere della citta’ di Sestri Levante, Casarza e Castiglione da installare nella val Gromolo o val Petronio, riducendo cosi’ i costi di costruzione di quest’ultimo rispetto al depuratore comprensoriale di Lavagna di almeno 2/3, avendo un costo di gestione inferiore e minori problematiche per la sua progettazione e/o manutenzione – prosegue Tassano -. “Al progetto definitivo del depuratore comprensoriale di Lavagna si oppone anche il M5S  Lavagnese capitanato da Lavarello.  Le recenti normative Europee impongono un trattamento delle acque nere migliore e ottimale per il rispetto dell’ambiente e, visto che i Comuni interessati da tale progetto vivono soprattutto del turismo di tipo balneare, e’ necessario che la scelta della costruzione di un nuovo depuratore comprensoriale a Lavagna o a Sestri Levante, sia dettata solo ed esclusivamente dall’interesse generale di tutti, per il rispetto dell’ambiente che ci circonda e non per merita scelta politica”.

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>