Published On: Sab, Apr 26th, 2014

Mustorgi alla carica sui nuovi divieti di balneazione a Rapallo

Fabio Mustorgi (NcD), contrario alla candidatura di Bagnasco (F.I), torna sulla vicenda del divieto di balneazione in alcuni tratti del litorale rapallino (gravi anche i divieti a Santa e a Chiavari, zone “sotto tutela” di depuratori…).
Nonostante la tragica esperienza dell’anno scorso (sindaco Costa), Rapallo si presenta alla prossima apertura della stagione balneare con l’ennesimo divieto. Ricordo che l’inquinamento è un reato perseguito da precise disposizioni di legge. Quanto accaduto lo scorso anno non è da ascrivere a fatto casuale, eccezionale e imprevedibile, ci sono informazioni che inducono a pensare che sulla gestione di alcuni impianti non si è operato con la dovuta attenzione. I divieti alla balneazione sono una delle maggiori cause di grave danno di immagine per tutta la città.

Mi sembra banale ricordare che in questo periodo sarebbe opportuno un controllo a tutto campo degli impianti di sollevamento della rete nera, una bonifica preventiva delle zone a rischio a cominciare dalla condotta delle acque bianche che scarica in zona “lido – cavallini” Passeggiata Mare.

Il trattamento della foce dei torrenti e dello specchio acqueo prospiciente con “coccoliti” (materiale fossile capace di svolgere una funzione di difesa da agenti infettivi – fonte: Wikipedia) con una programmazione precisa ed efficace, può dare un sostanziale contributo al mantenimento dei valori necessari a garantire la balneazione.

Invito quindi le competenti Autorità a promuovere ogni azione utile a prevenire ulteriori occasioni di inquinamento e a perseguire, ove necessario, omissioni reiterate che evidentemente non sono più sopportabili.”

Fabio Mustorgi

Fabio Mustorgi

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>