Published On: Gio, Lug 13th, 2017

Nel libro di Gabriella Chiavari pagine vive di Storia, da Mussolini alla Rai

Venerdì 12 a Chiavari, presso il Caffe Defilla, abbiamo assistito alla presentazione del libro autobiografico “Il rumore delle parole”, scritto dalla Marchesa Gabriella Chiavari, l’ennesimo caso di realtà da afferrare a tutti i costi, anche se non si tratta di “realtà aumentata” e proprio perché non si tratta di realtà virtuale. Al contrario, la nobildonna di provincia offre ai lettori delle vive pagine di Storia, attraverso i suoi incontri con personaggi della vita nazionale, dagli anni Trenta ai “favolosi sessanta”. La scrittrice, quando era ragazza, frequentò la casa estiva di Mussolini e fece amicizia con i figli del Duce. Il nonno di Gabriella Chiavari partecipò alla Marcia su Roma, e la famiglia era in buoni rapporti con Mussolini. Ma dopo l’inizio della dittatura la famiglia si distanziò dal duce, e nel corso della guerra sfollò a Santo Stefano d’Aveto, località dove iniziava la guerra partigiana, molti dei quali furono aiutati dai Chiavari.
Nel dopoguerra, la marchesa ha lavorato diversi anni nella RAI degli anni rampanti, incontrando così tanti famosi personaggi dello spettacolo. Il lettore potrà trovare i ritratti vivi di attori e cantanti come Raimondo Vianello, Walter Chiari, Frank Sinatra, Cino Tortorella e tanti altri personaggi. La scrittrice ha voluto accanto a sé, nel corso della presentazione, Guido Stagnaro, il vero creatore del personaggio di Topo Gigio (del quale su Tigullio News abbiamo scritto qui). Gabriella Chiavari e Stagnaro in gioventù intrattenevano i chiavaresi con spettacoli basati sui pupazzi da loro creati. Sempre più persone andavano a vedere le loro pérformances finché queste non furono viste da talent scout della RAI. A quel punto Stagnaro si spostò a Milano e iniziò a lavorare per la RAI dalla sede di Corso Sempione, mentre la marchesa terminò gli studi, ma poi si trasferì anche lei a Milano, diventando un’assistente di produzione per le fortunate trasmissioni del mago Zurlì, alias di Cino Tortorella.

Il libro di Gabriella Chiavari sarà presentato dall’autrice Venerdì 14 luglio ore 20.30 a Genova Uscio (Campo sportivo parrocchiale). Nella stessa serata presentazione del libro di Bruno Garaventa “La 59^ Brigata Garibaldina di Manovra CAIO”, dedicato alle operazioni partigiane nella zona dell’Aveto.

Gabriella Chiavari e (a sinistra) Guido Stagnaro