Published On: Gio, Mag 21st, 2020

Nel Tigullio la ASL4 riapre gran parte degli ambulatori e dei servizi ospedalieri

Per l’attuazione della fase 2, ASL4, in sinergia con A.Li.Sa, prevede, a decorrere dal giorno 25/05/2020, la progressiva ripresa, compatibilmente con il proseguo della attività correlate alla gestione dei percorsi COVID, di molte delle prestazioni sanitarie che, a causa dell’emergenza pandemica e dei correlati provvedimenti ministeriali di contenimento, sono state precedentemente sospese.
Per tutte le sedi coinvolte dalla fase di ripresa, al fine di garantire la massima sicurezza per gli utenti e per gli operatori sanitari, sono state definite specifiche misure organizzative e igienico-sanitarie per la prevenzione dei contagi ridefinendo percorsi in sicurezza e adeguati spazi che permettano le misure del distanziamento sociale.
Sono state stabilite regole e modalità di accesso differenziato a secondo delle specifiche realtà strutturali, nonché interventi organizzativi quali la modifica della durata delle visite per consentire la necessaria sanificazione degli ambienti tra un paziente e l’altro, e il consolidamento dell’attività di triage che avverrà anche in check point dedicati all’ingresso dei Poli Ospedalieri e delle Sedi Distrettuali.
I pazienti che si presenteranno alle sedi ambulatoriali saranno stati sottoposti a colloquio telefonico il giorno precedente o i giorni precedenti, per sincerarsi della negatività sintomatologica (assenza di febbre o altri sintomi COVID correlati).
I cittadini verranno avvisati telefonicamente per riprogrammare le prestazioni radiologiche e le visite, pertanto NON dovranno assolutamente recarsi senza appuntamento alle sedi distrettuali o ospedaliere.
Non sono ammesse visite, esami e prelievi ad accesso diretto.

Il percorso relativo alla ripresa dell’attività ambulatoriale specialistica tipo D e P, sia distrettuale che ospedaliera, prenderà avvio, a decorrere dalla prossima settimana, in fase di prima attivazione, come nel seguito esplicitato:
Polo Sanitario di Chiavari:
-punto prelievi: ampliamento prenotazioni per differibili (ora solo indifferibili), escluso accesso diretto.
-oculistica
-odontoiatria: ampliamento prenotazioni per differibili (ora solo indifferibili)
-neurologia
-CDCD
-riabilitazione motoria
-radiologia
-neuropsichiatria infantile
– salute mentale

Dipartimento di Prevenzione- Corso Dante
– ambulatorio vaccinale previo appuntamento

Ospedale di Lavagna
-Endoscopia digestiva e gastroenterologia
-Otorinolaringoiatria
-Neurologia
-Cardiologia
-Chirurgia
-Urologia
-Ginecologia
-Pediatria
-Endocrinologia
-Dipendenze e comportamenti d’abuso

Ospedale di Sestri Levante
-si conferma la connotazione degenziale per le patologie Covid-19 e per le patologie respiratorie
-punto prelievi: ampliamento prenotazioni per differibili (ora solo indifferibili), escluso accesso diretto.
-nefrologia
-dermatologia
-in relazione all’andamento delle patologie Covid-19 correlate si prevede la progressiva riapertura delle diverse attività ambulatoriali anche in sede distaccata sul medesimo territorio. Il tutto sarà oggetto di specifico aggiornamento.

Piastra ambulatoriale di Santa Margherita Ligure
– oculistica
– ambulatorio vaccinale previo appuntamento

Ospedale di Rapallo
-punto prelievi: ampliamento prenotazioni per differibili (ora solo indifferibili), escluso accesso diretto.
-medicina dello sport
-neurologia
-oculistica
-riabilitazione motoria
-neuropsichiatria infantile
-salute mentale
-dipendenze e comportamenti d’abuso

Polo sanitario Rapallo Via Lamarmora
-ambulatorio vaccinale previo appuntamento.

Poli sanitari di Borzonasca – Cicagna – Rezzoaglio – Varese Ligure
ambulatorio vaccinale previo appuntamento

Si ricorda ai cittadini che al momento non potranno essere prenotate nuove prestazioni, tranne quelle a carattere di indifferibilità (priorità U e B) attraverso il canale già sperimentato dai Medici di Medicina Generale (MMG) ed erogate nel rispetto della tempistica, pertanto gli sportelli CUP restano attualmente chiusi.

Le attività di anagrafe restano attive per la gestione delle pratiche indifferibili e, solo su appuntamento, riprenderanno progressivamente le attività, continuando ad assicurare la presa in carico da remoto tramite telefono o mail.
“L’avvio della Fase 2 -afferma il Direttore Generale Dottoressa Rebagliati- risulta di elevata complessità e rappresenta certamente un traguardo ma anche una difficile sfida alla quale tutti i cittadini sono chiamati a rispondere con grande senso di responsabilità e civiltà. La ripresa delle attività ordinarie è fondamentale per assicurare il diritto alla salute di tutti i cittadini ai quali chiediamo la massima collaborazione nel rispetto delle regole definite al fine di assicurare un efficace e duraturo ritorno alla normalità”.