Published On: lun, Apr 9th, 2018

Niccolò Cuneo, Camogli: una vita per la Libertà

Una vita per la libertà Niccolò Cuneo (1906-1945) scrittore e patriota
avv. G. B. Roberto Figari, cultore di storia locale sabato 14 aprile, ore 17.00
Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure

A Santa Margherita Ligure gli è intitolato un viale, mentre a Camogli, dove era nato il 25 luglio 1906, gli sono intitolate una strada e la biblioteca civica: sono pochi, tuttavia, a ricordare chi era Niccolò Cuneo.
Eppure si tratta di un “eroe dimenticato” verso il quale tutti noi abbiamo un debito di riconoscenza.

Allievo del giurista Francesco Ruffini, del filosofo Giuseppe Rensi e dell’economista Emanuele Sella all’Università di Genova, si laurea in giurisprudenza nel 1930. Giovane colto e brillante, abbandona la professione forense per avviarsi a una promettente carriera accademica.

Entra a far parte della fronda di quegli intellettuali liguri che, dopo un primo momento di abbandono agli entusiasmi e alle lusinghe del fascismo, davanti agli orrori ed agli errori della guerra maturano la convinzione della necessità di un mutamento.

Aderente al Partito d’Azione, nel 1944 è sospettato, segnalato, arrestato, interrogato, rilasciato: viene infine avviato, probabilmente in seguito a una delazione, al calvario della deportazione. Passa dal campo di concentramento di Fossoli a quello di Bolzano, quindi a Mauthausen, infine a Gusen dove muore, distrutto dalle sofferenze, il 24 marzo 1945. Ultimo eroe e testimone della grande tradizione laica risorgimentale camogliese, fu commemorato dal sammargheritese don Agostino Queirolo nel Teatro Sociale di Camogli il 2 dicembre 1945: da allora questa è la prima volta che un concittadino di Niccolò Cuneo ne rievoca la vita e le opere a Spazio Aperto.

Lo fa l’avvocato G. B. Roberto Figari, già magistrato onorario presso la Pretura e il Tribunale di Genova, nella sua veste di ricercatore curioso e di appassionato bibliofilo. Consigliere della Biblioteca civica “Niccolò Cuneo” e del Museo marinaro “Gio. Bono Ferrari” di Camogli, nonché presidente dell’Accademia dei cultori di storia locale di Chiavari, l’avv. Figari ha approfondito con entusiasmo e rigore la figura del prof. Cuneo, che a Santa Margherita aveva creato uno dei salotti più colti e animati della zona.

L’incontro ha il patrocinio del Comune di Santa Margherita. Appuntamento sabato 14 aprile alle ore 17.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure.
L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.