Published On: lun, Feb 8th, 2016

Nuova Allerta meteo dal 9 alla mattina del 10 febbraio. Nel week end pochi danni

Diramata una nuova Allerta meteo arancione di Arpal dalle 15 del 9 febbraio alle 06 del 10 febbraio. Sospese le attività all’aperto nel Tigullio.

Se altrove in Italia ci si lamenta per la siccità, quest’anno in Liguria è piovuto in maniera costante e senza eventi disastrosi come quelli degli ultimi anni. La prima Allerta Arancione del 2016, emessa dall’Arpal sabato 6 febbraio e poi prorogata fino alle 8 di lunedì 8 febbraio, è passata senza provocare danni particolari.

Le prime ore non hanno causato grandi disagi: segnalati alcuni allagamenti, alberi caduti  e diversi incidenti che hanno coinvolto alcuni scooteristi.

Il Presidente della Regione Toti e l’assessore Giacomo Raul Giampedrone hanno seguito (visti i precedenti) nella sala operativa della Protezione Civile l’evolversi della perturbazione, per la prima volta a fianco dei Vigili del Fuoco.

Nel savonese è arrivata la prima neve, tra Ceva e Millesimo sull’A6 Torino –Savona, ricoprendo anche altre località della Val Bormida dove sono entrati in azione immediatamente i mezzi spazzaneve.

Verso le 22:00 di domenica la perturbazione che dalla Francia passava nella nostra regione per poi spostarsi nel centro Italia, si èfermata sopra Sestri Levante e Casarza Ligure provocando dei cumuli significativi superiori a 70mm/2h, dai grafici Arpal si poteva leggere che i Torrenti Petronio, Gromolo, Entella, hanno superato il primo livello di guardia.

Ecco il riepilogo meteorologico che alle ore 23:00 l’Osservatorio Gian Carlo Raffaelli ha emesso sulla sua pagina Facebook:

Temperature minime e massime dei capoluoghi
Imperia Savona Genova La Spezia
T minima 9.5°C 5.0°C 6.4°C 10.8°C
T massima 11.7°C 8.9°C 13.6°C 13.3°C

Temperature minime e massime registrate in Liguria
Valore registrato a
T minima -3.0°C Monte Settepani (MSETT)
T massima 14.0°C Levanto (LEVAN)

Precipitazioni massime registrate in Liguria
Valore registrato
190.4 mm Torriglia (TRRIG)
174.0 mm Granarolo (2GRAN)
173.6 mm Isoverde (ISOVE)
165.4 mm Barbagelata (BRGEL)
162.2 mm Davagna (DAVAG)
153.6 mm Calice al C. – Molunghi (CCORM)
149.2 mm Bosco di Rossano (BOROS)
148.8 mm Viganego (VIGAN)
147.2 mm Genova – Pontedecimo (GEPTX)

Viene segnalata una piccola frana a Casarza Ligure all’inizio di Via Olivella Caminata, messa immediatamente in sicurezza dai Vigili del Fuoco.

Alle ore 00:00 i Torrenti Gromolo e Petronio superano il secondo livello di guardia, la cella temporalesca rimane stazionaria nella Val Petronio e nella Val Gromolo, spostandosi nella parte alta del Bacino.

Viene monitorato anche il fiume Entella dal quale si evince un inizio di discesa del livello, misurato all’altezza di Carasco. Anche il livello del torrente Lavagna, maggiore affluente del fiume Entella si è abbassato di 50 cm rispetto al livello massimo, frutto dell’interruzione delle piogge in Fontanabuona.

Invece il torrente Graveglia a Carasco ha raggiunto i limiti di guardia da circa venti minuti a seguito di precipitazioni nelle alture della valle.

Le precipitazioni si spostano verso levante assumendo intensita’ moderata tra Moneglia e Deiva Marina sul litorale e a nord verso l’interno.

Le ultime ore che precedono la fine dell’allerta non viene segnalato nessun fenomeno significativo, comportando poi la cessata allerta alle ore 08:00 del giorno 8 febbraio.

Purtroppo non è ancora finita qui. L’agenzia Arpal ha emesso alle ore 11:13 una nuova allerta arancione nel nostro Bacino C per piogge diffuse e temporali dalle ore 15:00 del 9 febbraio alle ore 06:00 del 10 febbraio per bacini medi e grandi mentre nei territori con bacini piccoli <15km2 vi è allerta gialla (Santa Margherita ligure, per esempio).
Nella zona di allertamento “E” Bacini Padani di Levante Allerta gialla su tutti i bacini con stessa durata. Sui restanti territori livello verde. Prestare sempre massima attenzione
.
arpal zone liguria

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>